56 minuti fa:A Co-Ro un lunedì all'insegna dell'arte con le "Storie di pezza" di Angelo Gallo
7 ore fa:Cassano Jonio, impalcatura si stacca dal palazzo: necessario intervento dei Vigili del Fuoco
5 ore fa:Ventura stuzzica il sindaco Labonia: «Nessuna polemica, ci stanno a cuore i problemi della gente»
1 ora fa:Ha fatto tappa a Cassano il tour Italia Brilla - Costellazione 2022, al centro: la divulgazione scientifica
6 ore fa:Marina di Sibari con un nuovo look: ecco la nuova piazza "Rosa dei Venti"
26 minuti fa:Scala Coeli, la BioValle del Nicà è accerchiata dal fuoco
2 ore fa:Un tipo quasi come noi
6 ore fa:Primi risultati incoraggianti per l'uso dello Scout Speed a Calopezzati
3 ore fa:Campana, iniziativa “green” dell’oratorio “Don Bosco”. I carabinieri diventano animatori d’eccezione
4 ore fa:Storie d'Altri tempi - La grande guerra a Corigliano

Dopo due anni di fermo oggi a Langobucco è festa grande: San Domenico è tornato tra la gente

1 minuti di lettura

LONGOBUCCO - San Domenico è Longobucco e Longobucco è San Domenico. Un connubio indissolubile e imprescindibile quello che lega il santo di Guzman alla comunità capoluogo della Sila greca. Dopo due anni di fermo dovuto all'emergenza Covid-19 oggi la sacra effige è ritornata in mezzo alla sua gente, in una processione come sempre dai sapori antichi e carica, quest'anno, di emozioni e commozione.

Festeggiamenti lunghissimi, quelli in onore di San Domenico, che culmineranno domani con la grande festa patronale e tutta la catena di rituali e tradizioni che si perdono nella notte dei tempi. Una festa, quest'anno più verace che mai e con un sapore di attesa normalità che anima il borgo e che proseguirù per tutta la notte, per tutta la giornata di domani fino a domani sera con il concerto in piazza dei Ricchi e Poveri. 

E come sempre sarà un attrattore per tutto il territorio.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.