Ieri:Campana, le fiamme divorano un’auto nella centralissima via Sila
9 ore fa:I Compagna da Longobucco, la famiglia che "dominò" su Corigliano. Ma fu davvero così?
2 ore fa:L'alta valle del Colognati: un paradiso di biodiversità
Ieri:Senza retorica, l'insegnamento di Aldo Moro è più vivo che mai
3 ore fa:Giovanni Filagato, l’antipapa rossanese che salì sulla Cattedra di San Pietro
11 ore fa:Tribunale a Co-Ro: c'è poco tempo ma «finalmente» la certezza di una classe politica compatta
Ieri:Trebisacce 22, "Il Big Ben ha detto stop": ecco chi c'è ma soprattutto chi mancherà nella bagarre elettorale
45 minuti fa:La Superluna di maggio: ecco quando sarà la spettacolare eclissi totale
10 ore fa:Covid e le «strategie idonee» in supporto dei più fragili: la Regione incontra i medici
8 ore fa:Bernini e quei sette capolavori artistici che “lasciò” in eredità a Morano Calabro

Paola e Giulia Michelini conquistano "Teatromusica" che si prepara alla performance dell'Allegra Ribalta

1 minuti di lettura

MORANO CALABRO - Amaro. Pungente. Vero. E’ stato tutto questo “Alza la voce”, lo spettacolo di Paola e Giulia Michelini con la regia di Paolo Civati andato in scena a Morano Calabro nell’ambito della stagione Teatromusica dell’Allegra Ribalta.

Di amore e dolore, di trasformazioni e continue lotte con sé stesse si è potuto vivere insieme alle due sorelle che hanno deciso di far masticare al pubblico una parte della vita di una donna ricordando agli uomini il loro ruolo fortunato: quello di poter contribuire a cambiare, ognuno a proprio modo, quelle catene della società troppo strette per le donne.

Dopo questa parentesi riflessiva - che passa anche dalla violenza di genere oltre che dai cambiamenti che una donna si ritrova a compiere per scelta, per natura o per convenzioni sociali - la risata e la leggerezza tornano ad essere le regine del Troisi grazie ai padroni di casa.

Domenica 12 dicembre, infatti, alle ore 18.30, sarà la volta dell’Allegra Ribalta a salire sul palco del teatro moranese che porterà in scena un’interpretazione di Uomo e Galantuomo, intramontabile classico del teatro napoletano a firma dell’indimenticabile Eduardo De Filippo. 

La compagnia proporrà lo spettacolo anche nella replica di domenica 19 dicembre, sempre alle 18.30 al Troisi per lanciare, infine, il concerto di Natale: si concluderà così la prima parte della rassegna che si prepara a festeggiare in grande il 2022, anno del trentennale dell’associazione, con tantissime sorprese.

Paola Chiodi
Autore: Paola Chiodi

Curiosa, solare e precisa. Laureata in Comunicazione e Dams all'Università della Calabria, ha perfezionato gli studi con un Master in Giornalismo e Comunicazione insieme alle più grandi firme del panorama nazionale. Dal copywriting e la comunicazione per il web è entrata da subito nel mondo del giornalismo televisivo, come inviata e conduttrice di format, speciali e servizi. Si occupa di eventi culturali, per i quali è responsabile dell'ufficio stampa e cura la comunicazione istituzionale di associazioni e confederazioni nazionali. La sua più grande passione è l’arte, ma adora anche il vintage e il teatro (dalla commedia all’opera).