2 ore fa:Michele Sapia confermato segretario generale di Fai Cisl Calabria
1 ora fa:Anche Noè (Dc) si congratula con Ranieri Filippelli
7 minuti fa:Il calabrese Gianluigi Greco nominato nuovo presidente dell’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale
1 ora fa:Addio al fumettista cosentino Michelangelo La Neve. Firmò Diabolik
22 minuti fa:Controlli e denunce dei Carabinieri Forestale: rinvenute opere edili abusive e occupazione di suolo demaniale
3 ore fa:Cassano, l'appello di Garofalo all'Amministrazione: «Bisogna tutelare e mettere in sicurezza i Comignoli»
1 ora fa:Caro energia, Loizzo ad Amarelli: «Lega impegnata per ridurre costi a imprese e famiglie»
2 ore fa:Approvato il Piano Operativo 2022 del Reparto dei Carabinieri Forestali “PN Sila”
38 minuti fa:La Corigliano Volley continua il suo "tour alla ricerca di talenti"
2 ore fa:Trento (Cariati Unita): «I cittadini potranno richiedere annullamento fattura idrica anno 2017/18/19»

Crosia punta sulla cultura per uscire fuori dal Covid

1 minuti di lettura

CROSIA - "L'Italia, il post-Covid, l'amore" è stato questo il filo conduttore di una serata di confronto e riflessioni, l'ennesima promossa nell'ambito della quinta edizione della rassegna "Crosia in... cultura". Un momento di comunità che ha registrato la partecipazione di una platea attenta e interessata, desiderosa di archiviare un periodo triste e di costrizioni. 

Nel corso della serata, promossa dall'assessorato alla Cultura del Comune di Crosia e tenutasi lo scorso lunedì 9 agosto nel salottino culturale del lido Kursaal-Minigolf sulla promenade del lungomare Centofontane di Crosia Mirto, l'assessore Paola Nigro ha dialogato con Francesco Russo, scrittore rossanese e autore del romanzo "Sulle sponde opposte del fiume", e con la critica letteraria Ida Parise. A coordinare il dibattito il sociologo e giornalista, Antonio Iapichino.   

«Sono contenta – dice Paola Nigro - che la cultura e gli eventi ad essa connessi siano il traino di quella spasmodica voglia di libertà che campeggia nell'animo di tutti i cittadini. Con il Covid abbiamo attraversato una fase critica, fatta di privazioni e rinunce durante la quale c'è stato impedito stare insieme, fare comunità e generare confronto. Ecco perché "Crosia in... cultura", quest'anno più che mai, rappresenta un momento di socializzazione e crescita emblematico per la nostra comunità. Lunedì sera ho visto una platea attenta e partecipe e questo mi ha emozionata perché la gente, pur nel massimo rispetto delle norme anti-contagio, ha bisogno di stare insieme e gli eventi culturali sono un'ottima occasione per farlo».

A riempire di emozioni la serata ci ha pensato Francesco Russo con il suo romanzo "Sulle sponde opposte del Fiume". Partendo proprio dal lavoro letterario dell'autore rossanese si è generata la discussione su una conversazione che è stata in divenire e ha lanciato tanti input. «Gli spunti offerti dalla lettura di un romanzo – aggiunge concludendo l'assessore alla Cultura - offrono riflessioni su tempi importanti, aprono al dialogo, al confronto e alla crescita. Ecco perché ritengo che siano indispensabili le iniziative culturali. La cultura deve veicolare sempre di più».

La serata, inoltre, è stata impreziosita dagli intervalli musicali degli allievi dell'Istituto Donizetti di Crosia Mirto che si sono alternati ad un emozionante pianoforte a due passi dal mare.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.