5 ore fa:Urbanistica, consumo di suolo zero e città verticali inesistenti: questo Psa è un piano fallimentare
5 ore fa:Quando piove e "vengono a galla" tutti i problemi di un territorio
7 ore fa:Dopo quasi 40 anni tornano in Calabria tre rotabili d’epoca di inestimabile valore
7 ore fa:Per Stasi la fusione «ha sconvolto assetti di potere e sistemi di convenienza radicati»
6 ore fa:Olivo sugli eventi natalizi: «Iniziative annunciate solo 24h prima. Nessuna programmazione e zero marketing»
8 ore fa:Corigliano-Rossano fa scuola di “buone pratiche”
3 ore fa:Ramificazioni Festival, continuano gli appuntamenti della danza d'autore
7 ore fa:Manovra finanziaria, la Cisl chiede modifiche su investimenti, pensioni, politiche dei redditi e sanità
4 ore fa:Il rossanese Luigi Canotto è il miglior giocatore della Serie b del mese di novembre
6 ore fa:Torna "Retake" con un nuovo appuntamento a tema natalizio: "Com' nu presep"

Disordini in città, chiesta massima attenzione alle Forze dell'Ordine

2 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO – Il Sindaco Flavio Stasi, a seguito di numerose segnalazioni riguardanti episodi di disordine in alcune zone della città, ha fatto sapere, tramite una nota stampa, che sono state allertate le Forze dell’Ordine.

«In queste ore – dichiara il sindaco - sono stato contattato da molti concittadini preoccupati per il ripetersi di episodi di esagitazione, che spesso scaturisce in rissa e violenza, in alcune zone della città con particolare riferimento a Schiavonea. Si tratta di una preoccupazione che condivido, sia perché mette in discussione la sicurezza urbana quindi la quotidianità dei nostri concittadini, sia perché offre in questo periodo una immagine negativa di una località splendida e sulla quale stiamo investendo enormemente in termini di valorizzazione turistica».

«Questa mattina – prosegue - ho dunque sentito sul tema il Dirigente della Polizia di Stato, Pignataro, ed il Tenente Colonnello dei carabinieri, Giovinazzo, per sottolineare l'importanza di attivare dei servizi di specifica prevenzione e di controllo rispetto a quanto si sta registrando negli ultimi giorni, col fine di interrompere immediatamente questa catena di episodi e garantire quindi la serena quotidianità dei nostri concittadini. Entrambi i vertici locali delle Forze dell'Ordine mi hanno garantito la massima attenzione sul tema, e mi hanno comunicato il potenziamento dei servizi di controllo a partire già dalla serata di oggi, oltre alla attivazione di attività di prevenzione. A tal proposito ho garantito la massima disponibilità dell'Amministrazione Comunale a supportare tali attività in particolare con la Polizia Locale e con i Servizi Sociali Comunali».

«Questo perché è evidente – aggiunge - che si tratta della degenerazione di un fenomeno che non può essere gestito esclusivamente con la repressione, ma che ha origine nel disagio e nelle condizioni sociali che si creano annualmente in occasione della stagione della raccolta degli agrumi, correlate ai flussi migratori. Non a caso alcuni mesi fa è stato necessario organizzare degli interventi congiunti di tutte le istituzioni (Amministrazione Comunale, Forze dell'Ordine, Azienda Sanitaria) in alcuni luoghi specifici come via Capri o Taverna, col fine di intervenire nelle condizioni di disagio sociale ed igienico di alcune persone, oltre che per interrompere la catena dello sfruttamento trasversale che si innesca in questi casi. Per questa ragione, oltre ad attivare fin da stasera un presidio fisso della Polizia Locale nei luoghi che sono stati oggetto degli ultimi episodi, ho attivato anche i servizi sociali affinché organizzino dei servizi specifici per consentire di intervenire nelle situazioni di disagio anche con strumenti diversi, di integrazione».

Poi conclude: «Contestualmente non posso non ringraziare in questo caso tutti gli uomini dell'Arma dei Carabinieri e della Polizia di Stato, ma in generale di tutte le forze dell'ordine presenti in città, per l'encomiabile lavoro di controllo del territorio e di lotta alla illegalità che stanno mettendo in campo con grande laboriosità e senso del dovere, qualità che stanno consentendo di sopperire anche alle ataviche carenze di personale di cui soffre in quest'epoca la pubblica amministrazione e che mi auguro vengano preso superate».

Rita Rizzuti
Autore: Rita Rizzuti

Nata nel 1994, laureata in Scienze Filosofiche, ho studiato Editoria e Marketing Digitale. Amo leggere e tutto ciò che riguarda la parola e il linguaggio. Le profonde questioni umane mi affascinano e mi tormentano. Difendo sempre le mie idee.