12 ore fa:Ritrovato l'80enne disperso in Sila: sta bene
9 ore fa:Antonello Cetera, il Mister della “Volley Murialdo Rossano”, compie 40 anni di attività
4 ore fa:Centro storico di Rossano: cambia la viabilità in occasione della festa di San Nilo
8 ore fa:Campana, domato l’incendio in prossimità dell’Incavallicata
4 ore fa:A Co-Ro un lunedì tra musica e arte: in concerto il cantautore Francesco Baccini
5 ore fa:Maltempo, domani allerta “arancione” per 111 Comuni del cosentino
10 ore fa:Co-Ro, da vittima di estorsione a imputato per lesioni aggravate: assolto per insussistenza dei fatti
7 ore fa:Da Caloveto alla conquista di Milano: Pasquale Pometto è il re della pizza meneghina
30 minuti fa:Laurenziano è il miglior giovane libero d'Europa e trascina l'ItalVolley alla vittoria
6 ore fa:Co-Ro, al via il Workshop Internazionale di Fisica nucleare e subnucleare

Scoperta una coltivazione di marijuana in un orto: mamma e figlio finiscono ai domiciliari

1 minuti di lettura

COSENZA - Nell’ambito di una più ampia azione di contrasto al traffico di droga, i Carabinieri della Compagnia di Rende hanno inferto un duro colpo al traffico di stupefacenti.

In particolare, al termine di un prolungato servizio di osservazione svolto dai militari del Nucleo Operativo e della Stazione Carabinieri di Montalto Uffugo, in ambiente rurale, unito ad un capillare controllo del territorio garantito dalle altre pattuglie, i militari dell’Arma sono riusciti ad individuare una coltivazione di  marijuana occultata abilmente in un terreno, ubicato in mezzo ad altri campi destinati alla coltura di ortaggi.

Scattato il blitz sono stati fermati madre e figlio, colti in flagranza mentre erano intenti a irrigare le 16 (sedici) piante di canapa rinvenute nel terreno alte tra i 2 e i 3 metri.  Il controllo veniva esteso anche in un locale adibito a sala giochi di proprietà degli stessi, ove sono stati trovati 20 (venti) grammi di sostanza già essiccata della medesima tipologia, unitamente al materiale per la pesatura. Le perquisizioni effettuate presso le abitazioni dei soggetti, invece, hanno consentito di rinvenire il resto del quantitativo di droga pronto da immettere sul mercato, nella misura di: 525 grammi di marijuana; 5 flaconi di metadone da 100 mg ciascuno;  altre 5 porzioni di arbusto di cannabis appesi in modo rudimentale per l’essiccazione delle foglie; 80 euro in contanti;m ateriale vario per la pesatura e il confezionamento delle dosi.

Le piante, lo stupefacente e tutti i materiali utili rinvenuti sono stati sequestrati. La sostanza stupefacente sarà sottoposta ad analisi tossicologica. Una volta immessa sul mercato illegale, i numerosi chili di marjuana potenzialmente prodotti e venduti al dettaglio avrebbero fruttato diverse centinaia di migliaia di euro. 

Gli arrestati, su disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Cosenza, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Cosenza.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.