2 ore fa:«La riforma del catasto, che ci chiede l'Europa, è illogica. Sarebbe un disastro per le seconde case in Calabria»
1 ora fa:Una domenica speciale alla scoperta della grande fiumara del Nicà
1 ora fa:Covid, ad Altomonte due nuove giornate di vaccinazione aperte a tutti
45 minuti fa:A Laino Borg si torna in classe tra buoni propositi e tantissime speranze
3 ore fa:Teatro Rossosimona, al Palacultura di Rende nuove repliche degli spettacoli "Iqbal" e "Zampalesta"
1 ora fa:Domani Conte a Corigliano-Rossano, ecco i dettagli del programma
1 ora fa:Prima campanella anche a Cariati, gli auguri del sindaco: «Sia un anno di opportunità e serenità condivise»
2 ore fa:REGIONALI 2021 – Loizzo (Lega): «Corigliano-Rossano area strategica, la statale 106 sia a quattro corsie»
2 ore fa:Vaccino anti covid, all’Annunziata di Cosenza si parte con la terza dose
1 ora fa:Caloveto, alla prima campanella il sindaco Mazza accompagna gli alunni in classe

Furto di materiale inerte dall'alveo del fiume Crati, due arresti

1 minuti di lettura

COSENZA - I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Acri coadiuvati dai colleghi di Cerzeto e Montalto Uffugo hanno tratto in arresto due persone colte in flagranza di reato mentre prelevavano materiale inerte dall'alveo del Fiume Crati, in località Marinella nel comune di Bisignano (CS).

I militari nel corso di un servizio mirato atto a reprimere tali condotte illecite si appostavano dalle prime ore del mattino nell'alveo del Fiume Crati sorprendendo due soggetti nell'atto di trafugare il materiale inerte prelevato abusivamente dal greto fluviale, F. M. 46 anni e A. T. 59 anni.

Gli inerti venivano prelevati dal greto del fiume con l’ausilio di un escavatore, caricati su un autocarro e successivamente depositati su un piazzale limitrofo in uso a uno dei soggetti fermati titolare di una ditta di movimento terra e vendita di materiale inerte.

Si è proceduto quindi all'arresto dei due e al sequestro penale dei mezzi utilizzati per il prelievo furtivo degli inerti, circa 140 mc, illecitamente estratti dall'area demaniale.

Sentita l'Autorità Giudiziaria i due soggetti fermati venivano posti agli arresti domiciliari ed in seguito dopo la convalida degli arresti eseguiti veniva disposta la rimessione in libertà per entrambi, in attesa di processo, e la misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per il titolare della ditta di movimento terra.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.