5:01 pm: Al via una nuova campagna sperimentale per la pesca della sardella, Gallo: «Grandi aspettative»
6:01 pm:Corigliano-Rossano: «A Chiubbica le strade sono un disastro»
5:30 pm:Emergenza Covid, calano i positivi in Calabria... ma è lunedì - TUTTI I NUMERI DEL CONTAGIO
4:52 pm:Corigliano-Rossano, Minoranza: «Le scuole non aprono perché l'Amministrazione comunale ha dovuto pagare le cambiali elettorali»
7:01 pm:Sport, a Corigliano-Rossano potrà riprendere l’attività sportiva all’aperto e negli impianti in gestione diretta
6:30 pm:Turismo, Falsetta (COTAJ): «Settore colpito ma bisogna reagire»
7:01 pm:Campagna sperimentale per la Sardella, Filomena Greco: «Notizia importante per la marineria locale»
5:01 pm:Torano, smaltimento illecito di rifiuti in una autofficina. Denunciato il proprietario
4:50 pm:Caloveto, Mazza: «Urge nuovo medico di base, non possiamo aspettare»
6:01 pm:Regionali, 115 Sindaci calabresi chiedono di porre al centro i problemi della Calabria e non il toto nomi

Corigliano Calcio: mercato bollente per la formazione ausonica

1 minuti di lettura
Il Corigliano scuote il mercato di Serie D assestando tre colpi e assicurandosi, anche per la prossima stagione, la permanenza di due perni del team che l’anno scorso ha primeggiato in Eccellenza. Per quanto riguarda i nuovi innesti, approdano in biancoazzurro Giovanbattista Catalano, Gerardo Strumbo e Matteo Gifford, mentre per la “vecchia guardia” restano a far parte del Corigliano Cosimo Cosenza e Antonio D’Aquino. In attacco, dunque, arriva alla corte di mister De Sanzo la seconda punta Catalano, originario del catanzarese. Classe ’94, l’ex giocatore del Messina vanta sia esperienze in Serie C sia, soprattutto, in Serie D, dove ha vestito, tra le altre, le casacche del Roccella, della Lupa Roma e dell’Anzio. L’ingaggio di Strumbo va invece a puntellare la difesa biancoazzurra. L’atleta classe ’91, lo scorso anno a Locri, con i suoi 186cm rappresenta invece un giocatore di peso specifico che associa tecnica e prestanza fisica. Originario di Chiaravalle (Cz), ha militato sia in Serie C che in D, vestendo le maglie – tra gli altri club di cui ha fatto parte – del Nuoro, del Francavilla e della Vigor. Sono solo 19 gli anni, invece, del difensore scuola Pescara preso dalla Paganese, ossia Matteo Gifford. Cresciuto nelle giovanili del club abruzzese, approda a Corigliano con una discreta esperienza maturata nonostante la carriera sia agli inizi. Come detto, restano in biancoazzurro Cosimo Cosenza e Antonio D’Aquino. Il primo, perno del centrocampo coriglianese, ha sposato il progetto ancora per un anno con il benestare della società, che non ha voluto privarsi di un giocatore d’esperienza che potrà apportare solo vantaggi alla mediana di mister De Sanzo. Il giovane portiere classe ’99 D’Aquino, di origini campane, dopo aver mostrato le sue qualità in Eccellenza, ha invece convinto tutti a farsi dare una chance anche nella nuova categoria, dove dovrà confermare quanto di buono visto sui campi calabrese nell’ultimo anno. Corigliano decisamente attivo dunque sul mercato, con nuovi colpi già in canna pronti a puntellare al meglio la rosa del tecnico De Sanzo.
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.