1 ora fa:Treno shuttle Sibari-Crotone, c'è anche Papasso che rilancia: «Potenziare anche Sibari-Taranto»
34 minuti fa:Temporale a Corigliano-Rossano: tanti disagi ma no evento straordinario
5 ore fa:Promozione turistica e mobilità sostenibile in Sila
4 ore fa:Nicola Lagioia è un nuovo giurato del Premio Sila '49
1 ora fa:Bomba d'acqua a Schiavonea, Straface: «Allagata per assenza di manutenzione e prevenzione»
2 ore fa:Rapani e Liris (FdI) presentano una "tassa fissa" per rivitalizzare il settore ambulante
4 ore fa:Branduardi a Corigliano-Rossano per l'unica tappa in Calabria
2 ore fa:Cosenza-Sibari, la galleria incompiuta di Cozzo Castello e il mistero in Provincia
3 ore fa:Ecco il cartellone degli eventi estivi a Morano
3 ore fa:La Calabria nella Giunta Esecutiva nazionale di FederCasa: Riconfermata Grazia Maria Carmela Iannini

Per Giulia e Thiago: inaugurato a Castrovillari un centro di ascolto antiviolenza

1 minuti di lettura

CASTROVILLARI - In dato odierna alle ore 12:00, all'interno del Commissariato di P.S. di Castrovilari, è stata inaugurato un punto di ascolto per le vittime vulnerabili realizzato in  un locale dedicato del suddetto Ufficio di P.S. intitolato a "Giulia e Thiago", Giulia Tramontano uccisa li 27 maggio u.s. a Senago, dall'ex compagno. L'iniziativa odierna è stata realizzata per ricevere, in un ambiente protetto e accogliente, le donne vittime di violenza che trovano il coraggio di denunciare le violenze subite. La stanza è stata realizzata grazie alla donazione di due cittadini virtuosi, privati benefattori Molino Giuseppe e Innocenzo Barletta di Castrovillari e che hanno voluto donare una somma di denaro trovata in una busta chiusa, della quale non si è riuscito a risalire al proprietario. All'interno della stanza "Giulia e Thiago" è stato realizzato un Murales ad opera dell'artista Antonino Perrotta e dell'Associazione Rublanum Alternative che hanno inteso immaginare Giulia e Thiago come sarebbero stati, se si fosse riusciti ad impedire, come tutti avremmo voluto, questo ennesimo femminicidio, nonché è stata affissa una targa di intitolazione.

All'evento, oltre alla partecipazione del Questore della provincia di Cosenza Michele Maria Spina, hanno partecipato anche il Prefetto di Cosenza Vittoria Ciaramella, Monsignor Francesco Savino, Vescovo della Diocesi di Cassano Jonio, li sindaco della città di Castrovillari  Domenico Lo Polito,  Anna Maria Grimaldi e Rosamaria Pugliese , Magistrati presso il Tribunale di Castrovillari,  Valentina Draetta , Magistrato presso la Procura della Repubblica di Castrovillari, li Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Castrovillari Capitano Pasquale Del Prete, il Comandante della Compagnia della Guardia di Finanza di Castrovillari Capitano Arianna Buffone, erano presenti gli alunni della scuola primaria Villaggio scolastico di Castrovillari, l'associazione Rublanum Alternative nonché di Franco Tramontano, padre di Giulia. Commovente l'incontro tra li Questore dela provincia di Cosenza Michele Maria Spina ed li padre di Giulia, Franco Tramontano li quale, nel ricordare al figlia, ha ringraziato per la sensibilità. 

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

26 anni. Laurea bis in Comunicazione e Tecnologie dell’Informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia