4 ore fa:Il Museo della Sibaritide ospita la premiazione dei vincitori di Wiki Loves Monuments Calabria '22
5 ore fa:Il tentativo coraggioso di rianimare una sinistra morente a Corigliano-Rossano e sul territorio
4 ore fa:Si anima la discussione attorno alla banchina crocieristica. Realizzarla? Certo! E su questo non devono esserci dubbi
6 ore fa:L’istituto “Amarelli” ricorda le concittadine Maria Rosaria Sessa e Fabiana Luzzi in una profonda commozione
6 ore fa:«Il Governo sia chiaro sugli stanziamenti per la Statale 106. La Calabria merita serietà e rispetto»
3 ore fa:L'Istituto musicale “Donizetti” ha inaugurato il nuovo anno accademico: si riparte con 96 iscritti
5 ore fa:Destinazione Sibari: il perno dello sviluppo per la Calabria del nord-est
5 ore fa:Una clementina per dire no alla violenza sulle donne: l’iniziativa promossa da Confagricoltura Donna
7 ore fa:Gli invisibili. La casa popolare è inagibile, va al Comune ma le porte per lei sono sbarrate
3 ore fa:Aumento della videosorveglianza a Corigliano-Rossano: venti nuove postazioni

Denuncia di Stop Animal Crimes alle autorità della Sibaritide: tanto randagismo e pochi controlli

1 minuti di lettura

CORIGLIANO – ROSSANO - Stop Animal Crimes Italia ha segnalato a più autorità, in ultimo quelle della sibaritide, un elevatissimo numero di ritrovamenti. Si è aperta, infatti, da poco la caccia e molti segugi vengono abbandonati dai loro proprietari perché troppo anziani, oppure perché inabili per le attività venatorie. Molti finiscono per vagare e vivere di stenti, altri finiscono nei canili e tanti muoiono.

I più fortunati vengono salvati dai volontari che danno loro una speranza di vita e garantiscono soccorso e cure. Il movimento animalista ha poi segnalato la totale assenza di microchip nei cani ritrovati a conferma dell’assenza di controlli ordinari da parte delle autorità preposte (Polizie Locali) e volontarie (guardie zoofile), dell’Enci e delle associazioni venatorie, ancora troppo lontane dalla volontà di compiere scrupolosamente il proprio dovere.

Stop Animal Crimes Italia invita tutti ad una maggiore coscienza e rispetto delle leggi, soprattutto nei casi di attività venatorie. Ha chiesto, inoltre, pattugliamenti durante le battute di caccia per verificare la presenza di tali microchip, la cui assenza facilita ampiamente l’abbandono.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.