1 ora fa:Schiavonea, Polizia locale in azione: maxi sequestro di migliaia di bijoux
6 minuti fa:"Quella sera a Parigi" di Isabella Freccia è una storia d'amore che si divide tra passione e nostalgia
3 ore fa:A Trebisacce nasce un emporio solidale per far fronte alla crisi e alla povertà
10 ore fa:8 ore e 35 minuti da Reggio Calabria a Sibari, in una regione che vuole fare turismo. Ma fate sul serio?
9 ore fa:U' San Giuvanni e quell'antico "patto" del comparaggio che nasce da... U' Pùpulu
8 ore fa:Inizia la movida estiva a Co-Ro ma la strada di Fabrizio Piccolo è piena di immondizia
7 ore fa:Per il CoRo Family Fest arriva "Zampalesta, u cane tempesta"
2 ore fa:Rocca Imperiale nel Decennio francese, il Risorgimento e l’Unità d’Italia
4 ore fa:Accusati di spaccio di droga, sono stati assolti due giovani di Corigliano-Rossano
Ieri:La Calabria sotto i riflettori della Rai: domani la prima delle due puntate di “Linea Verde”

Campagna irrigua a rischio: i lavoratori del consorzio pronti ad incrociare definitivamente le braccia

1 minuti di lettura

TREBISACCE - Continua lo stato di agitazione dei lavoratori del consorzio dei Bacini Jonici del Cosentino di Trebisacce. I lavoratori disponibili al lavoro ma impossibilitati perché non retribuiti dall'ente, sono fermi nei cantieri.

Il sindacato unitario rappresentato rispettivamente da Flai Cgil (Federica Pietramala), Fai Cisl (Antonio Pisani) e Filbi Uil (Marco Stillitani), hanno avviato la procedura per proclamare lo sciopero generale giorno 31 maggio. 

«La situazione sta diventando drammatica per lavoratori e famiglie - spiegano le organizzazioni sindacali - che, tra mancata erogazione dei salari e arretrati, sono senza stipendio da 4 mesi. Il tutto aggravato da una crisi economica e dal rincaro dei prezzi e  il non aver garantito ai lavoratori neanche l'anticipo del costo della benzina come avevano comunicato alle organizzazioni sindacali».

I sindacati sono molto preoccupati della situazione e per il rischio che corre la campagna di irrigazione che potrebbe arrecare consistenti danni a centinaia di aziende agricole del territorio.

I lavoratori fino ad oggi nonostante tutte le privazioni e difficoltà, con responsabilità hanno continuato a garantire i servizi di bonifica e sorveglianza, ma si è arrivati al punto che anticipano di tasca propria ed utilizzino per i servizi i loro mezzi privati. I sindacati, dunque, chiedono al Presidente della Regione Calabria Occhiuto e all'assessore all'agricoltura Gallo di aiutare i lavoratori,  «trovando  soluzioni  adeguate ed immediate per uscire da questa situazione affinché  l'agricoltura resti in Calabria volano di sviluppo per un intero territorio».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.