6 ore fa:Giustizia, Papasso scrive a neo presidente del tribunale di Castrovillari: «Massima collaborazione»
5 ore fa:Grandinata, Udc Cassano: «Regione celere, già domani sul territorio per quantizzare i danni»
5 ore fa:La grande festa di San Francesco di Paola sarà celebrata il 27 giugno
9 ore fa:Covid, in Calabria continuano a diminuire i nuovi casi (+72) - TUTTI I NUMERI DEL CONTAGIO
15 ore fa:Miss Hitler, difesa dall’avvocato Francesco Nicoletti, non risponde al gip
10 ore fa:ARIE E RECITATIVI – Vicoli, belve e verità
14 ore fa:Il talentuoso pallavolista Laurenzano passa alla Prisma Taranto in SuperLega
13 ore fa:IL ROTOCALCO DELL'ECO - Una settimana di notizie in pillole
15 ore fa:Eccezionale grandinata nella Sibaritide, Coldiretti chiede immediata ricognizione dei danni
6 ore fa:La Sibaritide perde un pezzo di giornalismo: se ne va Antonio Benvenuto

Catanzaro, all’ospedale Pugliese diminuiscono i ricoveri in terapia intensiva

1 minuti di lettura

CATANZARO – Arriva un un segnale di speranza nella lotta all’emergenza sanitaria, dove il primario di malattie infettive dell’ospedale Pugliese di Catanzaro, il dottor Lucio Cosco, spiega in una nota stampa che «i ricoveri in terapia intensiva stanno diminuendo, la pressione è sempre minore, da circa dieci giorni c’è una tendenza alla diminuzione».

«Ora abbiamo – dichiara Cosco -  uno massimo due ricoveri al giorno per Covid qui al Pugliese, dove al momento ci sono 24 persone ricoverate nel reparto malattie infettive. È troppo presto per dirlo ma se le cose continuano così, con i pazienti Covid in diminuzione, è possibile e sarà fisiologico pensare di chiudere qualche reparto Covid per tornare alla normalità nei reparti dedicati alle altre patologie».

«Però -  conclude - bisognerà attendere ancora un po’ di tempo, qualche settimana»

(fonte foto glistatigenerali.it)

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

24 anni. Laureata in scienze della comunicazione. Laureanda magistrale in comunicazione e tecnologie delle informazioni e tirocinante presso Eco dello Jonio. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia