1 ora fa:Solidarietà alimentare, a Caloveto pubblicato un nuovo avviso per l’erogazione del pacco spesa
1 ora fa:Russo (Cisl): «Condividiamo le affermazioni di Nesci sul Recovery Fund»
4 ore fa:Cosenza, produce grappa di contrabbando: denunciato uomo di nazionalità cinese
1 ora fa:Corigliano-Rossano, la rossanese Verdiana Zangaro torna a Sanremo come ospite
4 ore fa:Al Paolella di Corigliano-Rossano in scena il V° canto della Divina Commedia
18 ore fa:Corigliano-Rossano, una statua che trasmette speranza dimora davanti all'oratorio di Maria Madre della Chiesa
1 ora fa:Vaccini in Calabria, Cgil denuncia gravi ritardi: «Intervenga il Governo centrale»
3 ore fa:Cassano, consiglieri di maggioranza sulla sentenza della Cassazione: «Giustizia è stata fatta»
16 ore fa:Calcio: Castrovillari, esonerato Mister Franceschini
3 ore fa:Cariati, 29enne trovato con 20 dosi di marijuana: arrestato

Cassano all'Ionio: situazione sempre più allarmante. Papasso pensa alla zona rossa

1 minuti di lettura

CASSANO ALL'IONIO - «Prendo atto con grande preoccupazione che il numero dei contagi sta pericolosamente e velocemente salendo. Se continuerà a crescere, purtroppo, sarò costretto ad assumere provvedimenti molto duri e restrittivi». Quei provvedimenti, Gianni Papasso, pare sia ad un passo da assumerli. Infatti, in questi minuti il primo cittadino di Cassano all'Ionio ha riunito il COC (Centro Operativo Comunale) delle Protezione Civile e si pensa di istituire la zona rossa. 

Sono 145 i casi attualmente positivi in città e, secondo quando appreso, ci si aspetta una nuova infornata di nuovi contagiati. Bisogna ricordare che a preoccupare è il dato relativo alla percentuale di positivi sul numero di cittadini tortali. A minuti sono attese novità.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.