9 ore fa:La Regione Calabria applica per la prima volta la legge che regolamenta le Lobby
5 ore fa:La Vignetta dell'Eco
9 ore fa:Sanità precaria, il grido di allarme di Corigliano-Rossano Pulita
11 ore fa:I Marcatori Identitari Distintivi come esperienza turistica competitiva
5 ore fa:Verso le aziende agricole digitali anche nella Sila Greca
8 ore fa:Domani al Castello Flotta l'evento “La musica una compagna per tutta la vita”
10 ore fa:Cariati, al vaglio le candidature per la Commissione per le Pari Opportunità e Politiche di genere
5 ore fa:Le ali a Crotone, aspettando un sussulto dei nostri territori
10 ore fa:Nell’oasi di pace e relax Barbieri torna il format ‘Na birra nell'orto
7 ore fa:Prossimamente in libreria il nuovo libro di Carlino: “Rossano e il suo Codex nella Letteratura”

Applausi ed emozioni per “Le Notti dello Statere”

2 minuti di lettura

CASSANO JONIO - È ancora palpabile l’emozione della serata celebrativa per i primi 20 anni delle “Notti dello Statere” che si è svolta sabato 29 giugno davanti a una platea che, oltre qualsiasi previsione, è andata esaurita in ogni ordine di posto. Nell’atmosfera unica dei Laghi di Sibari, il pubblico ha partecipato con trasporto ad un momento speciale della storia di questa manifestazione che ormai è nel tessuto sociale e culturale del territorio.

Un traguardo senza dubbio merito dell’ideatore e direttore artistico Luca Iacobini a cui il parterre degli attori premiati ha tributato sinceri complimenti per la longevità del festival e per l’efficienza organizzativa, di concerto con le autorità salite sul palco per consegnare il prestigioso Statere d’argento.

Con la conduzione della giornalista Iole Perito e del comico Salvatore Gisonna, alternando brevi interviste alla premiazione, l’edizione numero venti è stata aperta dai testimonial Miriam Candurro (madrina ad honorem, che si è detta felice di essere presente tutti gli anni) e da Pietro Genuardi (nel suo caso un graditissimo ritorno).

Non è mancato l’omaggio carico di poesia e commozione a Massimo Troisi, ricordando i 30 anni dalla scomparsa. Proprio una sua citazione cinematografica è comparsa anche nel video musicale dove protagonista è la stessa Miriam Candurro. La famosa Serena di “Un posto al sole” nella circostanza ha annunciato un suo ambizioso progetto in una produzione americana. 

Dopo la passerella iniziale degli ospiti insigniti dello Statere d’argento, anche il saluto della giornalista di Rai Calabria Gabriella D’Atri, premiata nel 2023.

Quindi applausi e apprezzamenti per Maikol De Falco beniamino di Clan-Scegli il tuo destino, al centro di una sorpresa dei genitori arrivati da Napoli a sua insaputa e mimetizzati tra gli spettatori. 

Chiara Russo, celebre Maria de Il Paradiso delle signore che presto vedremo in “Mina Settembre”, ha raccontato della sua crescita professionale e dell’importanza che ha rappresentato in lei l’esperienza umana del Cammino di Santiago. 

Francesco Centorame (Skam Italia e Il colibrì), reduce dal Nastro d’argento per l’interpretazione del giovane Giulio, promesso sposo della figlia di Paola Cortellesi in C’è ancora domani, ha dichiarato di voler tornare presto a Sibari per realizzare degli incontri nelle scuole. 

Grande simpatia, poi, da parte di Vittorio Magazzù (Rosy Abate, Maria Corleone, The Bad Guy e I fantastici 5) mentre Riccardo De Rinaldis Santorelli (Doc-nelle tue mani  e Luce dei tuoi occhi) ha deliziato con aneddoti sulla sua interpretazione di Mameli-Il ragazzo che sognò l’Italia. Infine,  Daniela Ioia (Gomorra, Mare fuori e Il sindaco del rione Sanità), ha letteralmente incantato per la sua energia positiva ed ha confessato come stia crescendo di pari passo con Rosa, amatissimo personaggio che interpreta in “Un posto al sole”.
Come da rituale, a conclusione della premiazione tutti i protagonisti si sono intrattenuti con i fan per le foto-ricordo.

«Se mi guardo indietro non riesco a credere alla strada che abbiamo percorso insieme fin qui – ha dichiarato Luca Iacobini – Vent’anni di lavoro, passione, bellezza che, senza alcun finanziamento pubblico ma grazie alle nostre forze ed ai nostri partner, hanno segnato un nuovo corso dell’estate sibarita incidendo sulla ricaduta economica del territorio e su un notevole incremento reputazionale. Siamo orgogliosi di quanto seminato e di certo proseguiremo con sempre maggiori stimoli per amore verso il cinema e verso il territorio».  
Tracciata dunque la linea dei quattro lustri, si guarda già alla prossima edizione, ma non è escluso uno strascico di festeggiamenti in questo 2024.

La manifestazione, senza scopo di lucro, ha il patrocinio del Comune di Cassano Jonio ed è organizzata in collaborazione con l’Associazione Laghi di Sibari, con le Terme Sibarite e con la Pro loco Sibari Magna Grecia.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.