18 ore fa:Nuovo Ospedale, Occhiuto «stanzia le risorse» per completare opera
20 ore fa:Avanzata una proposta di legge per istituire "Agenzia Regionale per l'energia della Calabria"
1 ora fa:Carceri Calabria, Scutellà (M5S): «Carenza agenti allarmante»
16 ore fa:Sila3Vette 2024 Winter Challenge, il fascino della Sila tra due mari
2 ore fa:Ancora un'aggressione in carcere: detenuto in partenza si scaglia contro un poliziotto
20 ore fa:Sci nordico, domenica si torna a gareggiare in Calabria per il "Quinto Trofeo Altopiano della Sila"
15 ore fa:Equilibri territoriali
2 ore fa:Co-Ro Futura, elettrificazione jonica: «Altro che successo, i lavori dovevano essere chiusi già da 4 anni»
3 ore fa:Amore malato, arrestato un 21enne che perseguitava la ex minorenne
18 ore fa:L'associazione Apparté ricorda Fabrizio De Andrè a 25 anni dalla scomparsa

Contributo per disturbi dello spettro autistico, Trebisacce stanzia 46 mila euro

1 minuti di lettura

TREBISACCE – Trebisacce continua a promuovere iniziative di sensibilizzazione e attenzione alle politiche sociali anche grazie al lavoro la consigliera delegata Antonia Roseti, per il risultato ottenuto dall’Ambito Territoriale, di cui Trebisacce è comune capofila, destinatario per il Progetto Includi Calabria di un finanziamento regionale di oltre 46 mila euro a valere sui fondi del PAC Calabria 2007/2013.

«Il post Covid e l’attuale scenario internazionale – dichiara il Sindaco Alex Aurelio - pongono tutti di fronte ad una nuova fase emergenziale che ha profondamente cambiato contesto e strategie, portando all’emersione di nuove sfide e bisogni. Un quadro complicato nel quale gli enti locali assumono un ruolo ed una funzione ancora più delicata e centrale di prima, in particolare nella garanzia delle istanze, dei diritti e dei bisogni delle categorie più svantaggiate. In questa cornice, soprattutto alle nostre latitudini, favorire l’inclusione e l’integrazione delle persone con bisogni speciali e, allo stesso tempo, alleggerire il peso che grava sulle spalle delle famiglie diventa per i comuni una delle priorità più impegnative ed al tempo stesso più qualificanti del complessivo governo della cosa pubblica».

«Come Amministrazione Comunale – prosegue il Primo Cittadino – intendiamo continuare ad accompagnare questo percorso, queste ed altre analoghe iniziative di welfare, con l’obiettivo di stimolare la partecipazione ed il coinvolgimento alla vita della comunità di tutti i cittadini ed impedire che per scarse possibilità si rinunci a diritti come quello della salute o dell’istruzione. Attraverso questi fondi le famiglie che hanno al loro interno persone con disturbi dello spettro autistico potranno richiedere un contributo finalizzato ad abbattere i costi di frequenza dei servizi educativi».

Si potrà fare richiesta fino al 15 febbraio (per le spese imputabili al 2022) e dal 1° marzo al 15 novembre (per le spese imputabili al 2023).

Possono presentare domanda di accesso al contributo, le famiglie residenti in uno dei comuni dell’Ambito (Trebisacce,Albidona, Alessandria del Carretto, Amendolara, Canna, Cassano All'Ionio, Castroregio, Cerchiara di Calabria, Francavilla Marittima, Montegiordano, Nocara, Oriolo, Plataci,Rocca Imperiale, Roseto Capo Spulico, San Lorenzo Bellizzi, Villapiana), con un Isee del nucleo familiare, inferiore o pari a 30 mila euro e in possesso della certificazione di diagnosi di disturbo dello spettro autistico rilasciata da una struttura pubblica.

È di 5000 euro il contributo concedibile per ciascun soggetto con Dsa presente nel medesimo nucleo familiare per ciascuna delle annualità 2022 – 2023.

In particolare è possibile ottenere fino ad un massimo di 5000 euro per le spese già sostenute al 31 dicembre 2022 e fino ad un massimo di 5000 euro per le spese da sostenere nel 2023 (dal 1° gennaio al 31 ottobre 2023). In caso di nuclei familiari in cui siano presenti, da stato di famiglia, più persone aventi i requisiti richiesti per accedere alla presente iniziativa, è possibile presentare istanza per ciascuno di essi.

Rita Rizzuti
Autore: Rita Rizzuti

Nata nel 1994, laureata in Scienze Filosofiche, ho studiato Editoria e Marketing Digitale. Amo leggere e tutto ciò che riguarda la parola e il linguaggio. Le profonde questioni umane mi affascinano e mi tormentano. Difendo sempre le mie idee.