21 ore fa:Il Movimento 5 Stelle apre la campagna elettorale con un incontro su "Sud, lavoro ed Europa"
16 ore fa:Una delegazione di agricoltori calabresi pronti a partire per Bruxelles 
14 ore fa:Studenti della Tieri in visita ai cantieri del nuovo ospedale. Occhiuto li rassicura: «Concluderemo i lavori entro la terza media!»
19 ore fa:In Calabria attivo il numero antiviolenza e stalking 1552
13 ore fa:Teatro, musica e cinema: l'Unical porta in scena un cartellone dal grande respiro artistico
13 ore fa:“Linea Bianca” in Sila per una puntata dedicata ai tesori delle montagne calabresi
17 ore fa:Igiene ambientale, Tavernise (M5S): «A Crosia si calpesta la dignità dei lavoratori»
14 ore fa:Unical: Sfiduciato il Presidente del Consiglio degli Studenti Gregorio Collia
15 ore fa:Amedeo Fusco racconta Frida Kahlo a Venezia
35 minuti fa:Le Lampare Bjc lanciano un appello al Sindaco Minò contro la chiusura della rete ferroviaria jonica

Fortunato Amarelli diventa Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Cinquanta anni, laurea in Giurisprudenza e master alla sda Bocconi, Fortunato Amarelli è amministratore Delegato della Amarelli Fabbrica di Liquirizia di Corigliano-Rossano e rappresenta la dodicesima generazione di una famiglia di imprenditori che opera sin dal 1731 nella produzione della liquirizia. I prodotti dell’azienda sono conosciuti in tutto il mondo e commercializzati in oltre 26 Paesi. Il Museo della Liquirizia "Giorgio Amarelli", ubicato accanto allo storico palazzo di famiglia e sede della fabbrica, è il secondo museo d'impresa più visitato in Italia. Fortunato Amarelli ricopre anche gli incarichi di presidente del Digital Innovation Hub Calabria, consigliere nazionale Associazione Italiana delle Aziende Familiari e Unione Imprese storiche d'Italia, componente del Comitato di Presidenza Unindustria Calabria.

«Siamo felici per il riconoscimento che il presidente della Repubblica Mattarella ha inteso conferire al massimo rappresentante degli industriali nella nostra provincia attraverso le mani del Prefetto della provincia Vittoria Ciaramella - commenta il vicepresidente nazionale Ance e presidente di Ance Calabria e Cosenza Giovan Battista Perciaccante - perché premia un impegno serio e tenace teso alla promozione della cultura d’impresa come generatrice di ricchezza per il territorio, che mette al centro i temi dell'etica e della legalità, che sa valorizzare da protagonista il Made in Calabria ed il Made in Italy. Insieme al collega Natale Mazzuca del Comitato di Presidenza, ai colleghi del Consiglio Direttivo e al Direttore Rosario Branda con la struttura tecnica formuliamo i migliori auguri per il prestigioso attestato».

«Sono onorato per l’onorificenza ricevuta - ha commentato il Cavaliere Fortunato Amarelli - e sono grato alle tante persone che lavorano con me e condividono progetti, impegni, visioni. Mi preme lodare il lavoro di tantissime persone impegnate in Confindustria ai vari livelli e quelle che operano nella mia azienda. Nel lavoro che facciamo dedichiamo tutte le energie possibili. La nostra è una missione, rappresentiamo la Calabria al meglio delle nostre possibilità». 

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

26 anni. Laurea bis in Comunicazione e Tecnologie dell’Informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia