2 ore fa:Storie d'Altri tempi - La grande guerra a Corigliano
1 ora fa:Campana, iniziativa “green” dell’oratorio “Don Bosco”. I carabinieri diventano animatori d’eccezione
7 ore fa:A Rossano concluso il Giovà beach volley e già si pensa alla prossima edizione
5 ore fa:Cassano Jonio, impalcatura si stacca dal palazzo: necessario intervento dei Vigili del Fuoco
3 ore fa:Ventura stuzzica il sindaco Labonia: «Nessuna polemica, ci stanno a cuore i problemi della gente»
1 minuto fa:Un tipo quasi come noi
5 ore fa:Maria ad Nives, i marinai, la gente in spiaggia e quelle emozioni che si estendono su tutto il litorale di Corigliano-Rossano
6 ore fa:Fravule, alla scoperta del centro storico di Rossano ascoltando le antiche favole
4 ore fa:Marina di Sibari con un nuovo look: ecco la nuova piazza "Rosa dei Venti"
4 ore fa:Primi risultati incoraggianti per l'uso dello Scout Speed a Calopezzati

Sopralluogo dei vertici Asp al Vittorio Cosentino di Cariati: «I soldi ci sono»

1 minuti di lettura

CARIATI - Dopo l'aggiunta di due medici al punto di primo soccorso, ieri pomeriggio, 4 agosto, è stato effettuato il sopralluogo dell'ospedale Vittorio Cosentino di Cariati, da parte dei vertici Asp. Tra i presenti, anche il commissario dell'azienda Antonello Graziano, il direttore del servizio di prevenzione e direttore sanitario reggente dell'Asp Martino Rizzo e il dirigente del dipartimento di ingegneria clinica, Antonio Capristo.

Diversi finanziamenti sono previsti per entrambe le strutture del Vittorio Cosentino, secondo gli impegni presi anche dal presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto. È atteso l'ospedale di zona disagiata, il pronto soccorso e i posti letto per i pazienti acuti; sarà altresì predisposto, l'ospedale di comunità e nel plesso più giovane, la casa della salute. Le ultime due tipologie sono soggetto di finanziamenti che interesseranno anche l'ammodernamento degli impianti e delle strutture.

L'Asp, a tal proposito, rassicura: «I soldi ci sono». Il territorio reclama il diritto alla salute e alla sanità pubblica, mentre i Comitati Uniti Per il Vittorio Cosentino ricordano: «Non c'è più tempo».

Virginia Diaco
Autore: Virginia Diaco

Studio materie umanistiche e amo scrivere. Ho ricevuto diversi riconoscimenti in ambito letterario, tra cui il V Premio Internazionale di poesia “Giovanni Bertacchi” con la poesia “Preghiera alla vita che toglie vita” e la Menzione della Giuria nella prima edizione del Concorso Letterario Internazionale “Il Viaggio” con la poesia “Consumato negli occhi”. Attraverso le parole esprimo il mio mondo, grazie ad esse conosco quello altrui. Lo scopo più forte che sento di avere è quello di rendere giustizia - quanto più possibile - alla bellezza, all’arte e alle vulnerabilità sociali.