13 ore fa:Primi risultati incoraggianti per l'uso dello Scout Speed a Calopezzati
14 ore fa:Cassano Jonio, impalcatura si stacca dal palazzo: necessario intervento dei Vigili del Fuoco
13 ore fa:Marina di Sibari con un nuovo look: ecco la nuova piazza "Rosa dei Venti"
8 ore fa:Ha fatto tappa a Cassano il tour Italia Brilla - Costellazione 2022, al centro: la divulgazione scientifica
11 ore fa:Storie d'Altri tempi - La grande guerra a Corigliano
7 ore fa:Scala Coeli, la BioValle del Nicà è accerchiata dal fuoco
9 ore fa:Un tipo quasi come noi
12 ore fa:Ventura stuzzica il sindaco Labonia: «Nessuna polemica, ci stanno a cuore i problemi della gente»
7 ore fa:A Co-Ro un lunedì all'insegna dell'arte con le "Storie di pezza" di Angelo Gallo
10 ore fa:Campana, iniziativa “green” dell’oratorio “Don Bosco”. I carabinieri diventano animatori d’eccezione

Inizia la movida estiva a Co-Ro ma la strada di Fabrizio Piccolo è piena di immondizia

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO – Sabato sera di 25 giugno, si va tutti sul lungomare di Schiavonea per cenare ed aspettare l’apertura dei locali, quelli in cui si sente la buona musica fino a tardi e si assapora l’inizio dell’estate.

Tutto pronto pe rimmergersi nelle movida di Co-Ro, ma lungo il tragitto che da Rossano, porta sulle spiagge del borgo marinaro, svoltando per la rotonda di Insiti sulla Statale 106, attraversando la strada di Fabrizio Piccolo, contrada baricentrica del grande comune ionico, che si affaccia direttamente sul lungomare, sentiamo un cattivo odore nell’aria, infatti cumuli di spazzatura sono sparsi lungo il tragitto e i cittadini, sia quelli che vivono lì stabilmente e i primi villeggianti, sono barricati in casa, nonostante la calura.

Buste stracciate dai cani randagi, sparpagliate qua e là che arrivano anche nelle proprietà private adiacenti. Riufiti ingombranti e pericolosi adagiati ai lati della piccola carregiata, segno di quella inciviltà che ancora troneggia nell'animo di qualcuno che andrebbe individuato e punito... severamente.

Con quasi 40 gradi di temperatura, mentre si soffoca dal caldo, il cattivo odore e lo spettacolo che troviamo sulla stradina di raccordo, ci lascia altamente perplessi, perché vediamo un via vai di macchine passare e tanti turisti affollare appartamenti e strutture ricettive nella zona, piena di lidi balneari. Sicuramente non è un belvedere sia per i residenti, che per i vacanzieri. 

 

Francesca Sapia
Autore: Francesca Sapia

Ha due lauree: una in Scienze politiche e relazioni internazionali, l'altra in Intelligence e analisi del rischio. Una persona poliedrica e dall'animo artistico. Ha curato le rassegne di arti e cultura per diversi Comuni e ancora oggi è promotrice di tanti eventi di arti visive