3 ore fa:Contro la violenza sulle donne, le scuole di Corigliano-Rossano fanno sensibilizzazione
3 ore fa:Allerta meteo a Schiavonea, il consorzio di bonifica interviene grazie al gasolio fornito dal sindaco
23 minuti fa:Cento anni dal viaggio di Roncalli in Calabria: quando il futuro “Papa Buono” visitò la nostra regione
4 ore fa:Co-Ro, grande successo per la manifestazione contro la violenza sulle donne
4 ore fa:La Calabria sale sul podio dei campionati italiani di squash
3 minuti fa:Crati, quattro anni dall’alluvione e ancora nessun intervento definitivo di ripristino dell'argine
2 ore fa:Mercato delle Clementine, la guerra in Ucraina ha dimezzato del 50% l’export degli agrumi dalla Sibaritide
4 ore fa:VOLLEY FEMMINILE - Nessun limite per Perla di Calabria Rossano. Parola d’ordine? Vincere
3 ore fa:Sistema portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Jonio, approvata la variazione di Bilancio 2022
2 ore fa:Vertenza Calabria, «Sud e Calabria scomparsi dall'agenda»

Il sindaco Greco lancia il bando per l'Assistenza Domiciliare

1 minuti di lettura

CARIATI – Il sindaco di Cariati, Filomena Greco, lancia un appello per le cooperative sociali per l’assistenza domiciliare rivolta a venti anziani over 65, con elevato grado di non autosufficienza, residenti nei 7 comuni dell'Ambito Territoriale Sociale (Cariati, Bocchigliero, Campana, Scala Coeli, Terravecchia, Mandatoriccio e Pietrapaola). Il sindaco si rivolge a cooperative con esperienza nel settore, attraverso un avviso pubblico che si inserisce nel Piano d'intervento distrettuale per la non autosufficienza annualità 2014, che si pone come obiettivo quello di ampliare e consolidare il sistema di offerta domiciliare nei percorsi di cura o d'intervento socio assistenziale e socio-sanitario nei confronti di persone con disabilità grave, favorendo la permanenza nel proprio ambiente familiare.

Anziani non auto-sufficienti, malati terminali, persone affette da patologie invalidanti, da incidenti vascolari acuti, da infermità post-trauma; persone con gravi stati comportamentali associati alla malattia di Alzheimer. È a queste persone che è rivolto il servizio ADI (Assistenza Domiciliare Integrata) mirato a garantire un'assistenza socio-sanitaria continuativa o per periodi limitati, che consenta alla persona parzialmente, temporaneamente o totalmente non autosufficiente di rimanere il più possibile nel proprio ambiente di vita.

Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire agli uffici comunali preposti, entro le ore 12 di martedì 1° marzo.

 

 

Francesca Sapia
Autore: Francesca Sapia

Ha due lauree: una in Scienze politiche e relazioni internazionali, l'altra in Intelligence e analisi del rischio. Una persona poliedrica e dall'animo artistico. Ha curato le rassegne di arti e cultura per diversi Comuni e ancora oggi è promotrice di tanti eventi di arti visive