18 ore fa:Il Palazzo Taverna di Co-Ro «sia valorizzato nel rispetto della storia di Schiavonea»
1 ora fa:La Salerno-Reggio sarà la prima Smart-Road d’Italia: l’autostrada dove si potrà guidare “senza mani”
3 ore fa:Il settore “giostre-spettacolo viaggiante” è in crisi. «I sindaci consentano di allestire le attrazioni»
16 ore fa:Sei un aspirante imprenditore e hai meno di 30 anni? L'Unical ha un percorso per te
2 ore fa:Occhiuto batte i pugni sul tavolo del governo: «Ora i soldi per la Statale 106»
3 ore fa:Alta velocità, necessario migliorare il percorso Taranto-Crotone e Metaponto-Battipaglia
58 minuti fa:L’Accademia Pollineana riconferma il proprio Direttivo e si prepara a nuovi appuntamenti culturali
2 ore fa:In Calabria nasce un modello virtuoso per la gestione della biomassa
4 ore fa:A Vaccarizzo due progetti di Servizio Civile Nazionale per 8 i volontari
4 ore fa:Amendolara, screening gratuito a studenti e docenti per un ritorno in classe in sicurezza

Tommaso Alberti, laureato Unical, è tra i giovani brillanti scienziati premiati dall’European Geoscience Union

1 minuti di lettura

RENDE - L’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) ha reso noto che il dottor Tommaso Alberti, attualmente ricercatore INAF a Roma, è uno dei vincitori del Division Outstanding Early Career Scientist Award, assegnato dalla European Geoscience Union (EGU).

Il giovane scienziato calabrese ha studiato e iniziato la sua carriera nell’ambito del gruppo di ricerca di “Astrofisica, Geofisica e Plasmi” del Dipartimento di Fisica dell’Università della Calabria. Laureato brillantemente in Fisica, ha conseguito successivamente il titolo di dottore di ricerca nel 2016, ed ha lavorato in qualità di assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Fisica dell’Unical fino al 2017, per passare poi all’INAF.

Durante questi anni, sotto la guida dei ricercatori del gruppo di ricerca Unical, si è occupato di tematiche fondamentali nell’ambito dei Sistemi Complessi e della Meccanica Statistica di non-equilibrio che gli sono valse l’attribuzione del meritato premio, quali la dinamica non lineare per comprendere i fenomeni legati alle relazioni fra il Sole e la Terra, ossia la meteorologia spaziale e la fisica dello spazio interplanetario, la dinamica del sistema climatico terrestre, per comprendere la fisica dei cambiamenti climatici, e lo sviluppo di modelli per stabilire l’abitabilità di pianeti extrasolari. Il dottor Alberti ha continuato le ricerche in questi ambiti, in qualità di ricercatore INAF, collaborando comunque costantemente con il gruppo di ricerca Unical.

Tommaso Alberti fa parte della schiera dei giovani brillanti calabresi che, dopo avere studiato e iniziato la carriera scientifica all’Unical con il gruppo di ricerca “Astrofisica, Geofisica e Plasmi” del Dipartimento di Fisica, hanno trovato spazio in altri istituti di ricerca.

«Si tratta dell’ennesima conferma di una scuola scientifica e di un percorso formativo in Calabria capace di offrire ai giovani motivati la possibilità di eccellere in campi molto competitivi ma con grandi soddisfazioni intellettuali – commentano con soddisfazione dal Dipartimento di Fisica – tra l’altro su tematiche importanti e innovative, le stesse tematiche che, come nel caso in questione, sono valse il premio Nobel per la fisica 2021».

(Fonte: Dipartimento di Fisica)

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.