7 ore fa:Partita l’iniziativa Anas “Quando sei alla guida tutto può aspettare
4 ore fa:“San Nilo all'eterno dal tempo” il nuovo libro di Gennaro Mercogliano
3 ore fa:UE, Scutellà (M5S): «L’Italia a guida Meloni non conterà nulla in Europa»
7 ore fa:Straface: «Giornata storica per asili nido e sezioni primavera»
6 ore fa:Innovazione del sistema sanitario: approvato dl sulle liste d’attesa
3 ore fa:Dai cantautori alla dance, dal jazz al rap: un'estate di musica a Corigliano-Rossano
2 ore fa:Dramma nei campi, muore un bracciante di Crosia
1 ora fa:Trovato un cadavere nel cuore dello Scalo di Rossano: ennesima tragedia della solitudine
4 ore fa:Dolore, amore e rinascita nel romanzo d'esordio "Tutta la vita che resta" di Roberta Recchia
8 ore fa:Parte l'ottava edizione di Poesie sotto le Stelle. Miti dell'antichità tra Amore e Bellezza

La Madonna piange sangue... Un evento affascinante e misterioso

1 minuti di lettura

VIBO VALENTIA – Dagli occhi della Madonna dell’Immacolata Concezione, scende un liquido di colore rosso rubino. Stamattina questo dettaglio è stato reso noto dalla badante della proprietaria della statuetta, a San Gregorio d’Ippona, a Vibo Valentia.

La statuetta che è alta circa cinquanta centimetri, si trova nel giardino della casa di una donna di donna di 99 anni - la più anziana del paese - in una insenatura accessibile dall’esterno tramite un muretto scavalcabile con facilità, non chiusa a chiave ma solo tramite un cordino.    

È stato subito avvisato il primo cittadino, Pasquale Farfaglia che ha poi allertato i carabinieri per contenere il capannello di persone accorsa a vedere la statua dopo che la notizia è iniziata a spargersi per il paese.

Il sindaco ha poi richiesto l’intervento sul posto del cerimoniere del vescovo che ha interrogato la prima persona che ha visto il presunto “sangue”.

«Sono stato chiamato immediatamente dalla persona che aveva notato il liquido fuoriuscire dagli occhi della Madonna - dice Farfaglia - e una volta sul posto ho visto la scena. Indubbiamente mette una certa soggezione. Adesso attendiamo gli esiti ma è chiaro che si tratta di una situazione che va presa con la massima cautela. Io sono credente, quindi il mio cuore conosce la risposta, ma è giusto aspettare le risultanze degli accertamenti»

(fonte corrieredellacalabria.it)

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

26 anni. Laurea bis in Comunicazione e Tecnologie dell’Informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia