1 ora fa:È calabrese il “Mister Bollicine” del programma televisivo nazionale Pizza talent show
1 ora fa:Corigliano-Rossano, nasconde la droga nelle mutande: arrestato
1 ora fa:A Corigliano-Rossano arriva McDonald's: sorgerà vicino al centro commerciale "I Portali"
2 ore fa:Bevacqua: «Nella Giunta ogni assessore gioca la sua partita personale. Manca visione d’insieme»
5 ore fa:Castrovillari, attivati 4 posti letto di chirugia ortopedica. Una svolta per il territorio
4 ore fa:Crosia Mirto, nuova vita per i campetti di Centofontane 
3 ore fa:Costituito il direttivo provinciale di Gioventù Nazionale Cosenza. Ecco i nomi
3 ore fa:A Cosenza e Castrovillari arrivano le cartoline filateliche dedicate alla festa della mamma
2 ore fa:Covid: la Sibaritide conta 50 nuovi casi, 21 dei quali a Cassano Jonio
4 ore fa:Ponte sullo Stretto, M5S: «Nessun beneficio per i cittadini»

Lavoratori del comparto verde, i sindacati: «Bene ultime iniziative del Governo ma ci sono ancora tante criticità»

2 minuti di lettura

LAMEZIA TERME -  I temi che toccano da vicino i lavoratori dell’agricoltura, della pesca, della bonifica e della forestazione sono stati al centro dell’incontro delle segreterie regionali di Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil Calabria tenutosi oggi, 30 aprile.

«Su agricoltura e pesca – dichiarano i Segretari regionali di Fai Cisl, Michele Sapia, Flai Cgil, Bruno Costa, e Uila Uil, Nino Merlino in una nota diffusa al termine della riunione – c’è stato un grande lavoro che ha dato rilevanti risultati grazie all’impegno unitario delle Segreterie nazionali guidate da Rota, Mininni e Mantegazza. A seguito del recente incontro con il Ministro Patuanelli, sono stati raggiunti importanti obiettivi con le rassicurazioni del Ministro stesso sulla destinazione del bonus anche ai lavoratori agricoli a tempo determinato. Il prossimo decreto conterrà una risposta concreta, andando finalmente ad integrare il reddito della categoria, con l’impegno da parte del Governo a favore dell’ottenimento della clausola della condizionalità sociale nella riforma in corso della nuova PAC e l’impegno a definire, nel tavolo di confronto sul sistema degli ammortizzatori sociali, una norma in riferimento alla cassa integrazione per il settore della pesca e all’estensione della Naspi per i lavoratori a tempo indeterminato inquadrati con la legge 240».

«Vogliamo evidenziare, però – proseguono i segretari regionali Sapia, Costa e Merlino – che in Calabria  servono più confronto e contrattazione per affrontare le criticità e valorizzare le opportunità in un comparto come quello agricolo, nel quale nel 2020 sono state perse anche a causa della pandemia oltre 980.000 giornate di lavoro rispetto al dato del 2019, e nel comparto della pesca».

Durante la riunione odierna sono state, inoltre, condivise idee e iniziative da mettere in atto dopo il sit-in dello scorso 24 aprile a sostegno del lavoro forestale davanti alle Prefetture calabresi, sul tema “Insieme per il lavoro forestale calabrese… Più tutela ambientale per la persona e per il territorio”.

Si è discusso anche di un altro tema importante che riguarda il settore della bonifica in Calabria, dopo l’incontro sindacale sull’argomento svoltosi ieri pomeriggio da remoto, con l’assessore regionale all’Agricoltura Gianluca Gallo e le organizzazioni professionali agricole. I segretari regionali di Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil sottolineano che «il confronto, alla base di ogni scelta e strategia, deve proseguire, per come concordato appunto nella riunione con l’Assessore e le associazioni professionali, in modo da affrontare il presente del comparto, garantendo agli addetti del settore retribuzioni e diritti sindacali e avviare in serenità la campagna irrigua 2021».

Infine, è stato sottolineato, alla vigilia del Primo Maggio, che la Festa dei lavoratori domani sarà caratterizzata da un’iniziativa unitaria nazionale di Cgil, Cisl e Uil sul tema “L’Italia si cura con il lavoro”: «Un titolo – affermano Sapia, Costa e Merlino – che particolarmente in Calabria è molto azzeccato. Qui servono investimenti, contrattazione e dialogo sociale per recuperare, ad esempio, un forte gap per un settore forestale ormai al collasso, in cui serve avviare un immediato ricambio generazionale».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.