12 ore fa:“U tatarannu” dei pescatori. Il nuovo murale nel borgo marinaro di Schiavonea
12 ore fa:Cassano, sottoscritto protocollo d’intesa tra amministrazione e sindacati
10 ore fa:Cariati, nasce la nuova Giunta Greco con Antonio Arcuri vicesindaco
11 ore fa:Il riconoscimento della regione ai genitori del campione d’Europa di Volley, Daniele Lavia
11 ore fa:Presentata la quinta edizione di “Cose Belle Festival 2021” tra creatività, illustrazione e design
9 ore fa:Agricoltura, accolte le richieste della Calabria a seguito degli eventi calamitosi
13 ore fa:Calabria Sona protagonista del primo Festival del Turismo Musicale a Milano. Ecco quando
10 ore fa:Contrasto al caporalato, Cisl: «Attivare le Sezioni territoriali della Rete del lavoro agricolo di qualità»
12 ore fa:A Corigliano-Rossano “è tempo di volley”: presentato il progetto all’Istituto Costabile Guidi
11 ore fa:Inchiesta Sibari-Co-Ro: i due progetti messi allo specchio

Corigliano-Rossano, stilati dieci punti d’azione per contrastare il fenomeno del randagismo

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - «In 10 punti il sindaco di Corigliano Rossano, Flavio Stasi, supportato dalla consigliera Liliana Zangaro, ha sintetizzato e riportato all'attenzione del commissario ad acta Guido Longo, del presidente f.f. della Regione Calabria, Nino Spirlì e dell’assessore Tutela dell’Ambiente, Sergio De Caprio, le proposte relative al contrasto del fenomeno del randagismo».

È quanto si apprende da un comunicato stampa della terza Città della Calabria che così continua: «Dalla semplificazione delle procedure di re-immissione all'istituzione di una rete di ambulatori sanitari, anche in forma itinerante, dove attuare le sterilizzazioni gratuite finanche ai cani padronali, dalla destinazione delle risorse a convenzioni con i veterinari privati all'efficientamento delle unità di cattura attraverso l'inserimento di figure professionali, dalla regolamentazione dell'affido fiduciario contestuale alla istituzione di un tavolo tematico che veda la partecipazione di una delegazione dei Sindaci e delle associazioni, sono questi alcuni degli strumenti su cui si deve concentrare la lotta al randagismo che non può essere combattuta dai Sindaci senza "armi"».

«Proposte – si legge - che sono state elaborate prendendo spunto anche dall'esperienza e dalle istanze presentate dal mondo del volontariato nel corso degli anni. Attivare un confronto fra le istituzioni chiamate a condividere e ad intervenire, ciascuno a diverso titolo, per addivenire al contenimento del fenomeno diviene fondamentale per superare questo immobilismo drammatico. Risulta indispensabile avviare una disamina costruttiva, basata sul confronto dei vari aspetti, nonché sulla reale portata che questo fenomeno assume nelle varie aree territoriali della Regione. Integrazioni e/o correttivi alla disciplina vigente, infatti, non possono prescindere da una verifica approfondita di quelle che sono le difficoltà operative più ricorrenti, affrontate dalle amministrazioni locali nella quotidiana lotta al problema».

«In particolare, non è più procrastinabile una riforma della normativa vigente ed il potenziamento dei Canili Sanitari, che sono sottodimensionati rispetto alle esigenze del territorio e carenti di risorse strumentali e umane. La missiva si conclude con la richiesta di un incontro urgente che veda la partecipazione di una rappresentanza A. N. C. I. Calabria e delle associazioni a difesa degli animali» conclude.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.