15 ore fa:A Cassano al via servizi di controllo della velocità con apparecchiatura Scout Speed
15 ore fa:Nuova Statale 106, la storia di un finanziamento da 3 miliardi… e mezzo
11 ore fa:Il Centro Destra, la lezione Sarda e il voto di Primavera a Corigliano-Rossano
10 ore fa:Costa porta la Calabria direttamente a Dubai… in aereo
10 ore fa:Cosa si dice nella Calabria del nord-est: una settimana di notizie
11 ore fa:La Vignetta dell'Eco
17 ore fa:A Castrovillari torna l’esperienza del Vintage Market per ridare nuova vita agli oggetti
13 ore fa:Tripudio per il musical "Romeo e Giulietta" a Trebisacce: sold out
14 ore fa:Rapani incontra i vertici dell'Arma come gesto di solidarietà
16 ore fa:Il Comitato Pescatori Calabria: «Tutelare la storia e l’identità della marineria»

Vaccarizzo: bonus spesa, 10mila euro alle famiglie in difficoltà

1 minuti di lettura

Vaccarizzo Albanese – Bonus spesa, oltre 10 mila euro da destinare alle famiglie in difficoltà economica a causa dell’emergenza covid. Il termine per presentare le istanze scade alle ore 10 di lunedì 21 dicembre. 

È quanto fa sapere il Sindaco Antonio Pomillo informando che sul sito istituzionale sono disponibili, l’avviso integrale, il disciplinare e la modulistica utile a presentare la domanda per ottenere, in caso di requisiti, il contributo una tantum.

Gli interessati possono presentare domanda scrivendo a tributi@comune.vaccarizzoalbanese.cs.it oppure via PEC all’indirizzo protocollo.vaccarizzoalbanese@asmepec.it. Solo in caso di indisponibilità di caselle mail l’istanza può essere presentata al protocollo dell’ente dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13 nel rispetto delle prescrizioni anticovid.

Per chi avesse difficoltà nella stampa del modello, nella sua compilazione o non sia in grado di inviarlo via e-mail può contattare l’associazione Don Vincenzo Matrangolo, soggetto gestore SPRAR, ai numeri 329-5712542 e 371-3400878.  

Le famiglie potranno spendere i buoni solo per l’acquisto di prodotti alimentari e prodotti di prima necessità, presso gli esercizi commerciali che hanno aderito alla richiesta dei servizi sociali comunali.

Nella gestione delle risorse verrà data priorità ai nuclei familiari in carico ai servizi sociali comunali.

Non possono accedere ai benefici i nuclei familiari che all’atto della presentazione della domanda percepiscono somme di sostegno pubblico mensili (Reddito di cittadinanza, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, indennità speciali connesse all’emergenza coronavirus, altre forme di sostegno previste a livello nazionale, regionale o locale) e che percepiscono redditi da lavoro dipendente e assimilati o autonomo su base mensile, il cui valore complessivo del nucleo familiare supera i 600 euro/mese per nuclei familiari sino a 4 componenti; in caso di nuclei familiari con un numero di componenti maggiore a 4, tale limite si incrementa di 50 euro per ogni componente in più qualora il nucleo familiare abbia più di quattro componenti; possiedono un patrimonio finanziario disponibile presso istituti di credito o simili (conto corrente/bancario/postale, depositi, ecc.) superiore a 6 mila euro alla data del 30 novembre 2020. Può presentare la richiesta di assegnazione del contributo un solo componente per nucleo familiare. 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.