58 minuti fa:Corigliano-Rossano centro di un importante convegno europeo sulle comunità energetiche
15 ore fa:Incendio a ridosso del porto di Schiavonea: a fuoco la vasta area verde attorno alla darsena
15 ore fa:Dopo l'aggressione arriva la solidarietà dell'ordine degli avvocati al collega Parrotta
15 ore fa:Ancora disagi idrici nel centro storico di Corigliano: il comune al lavoro per il ripristino
1 ora fa:«Fratelli d'Italia partito più votato tra i giovani»: le parole di Gioventù Nazionale
16 ore fa:Basta rincari, «costo dell’energia in aumento e famiglie e aziende sul lastrico»
28 minuti fa:Per la pentastellata Elisa Scutellà si libera un posto alla Camera. Ecco perché
16 ore fa:Grande risultato per Forza Italia a Co-Ro. «Un’affermazione che ci riempie di entusiasmo»
14 ore fa: Emergenza rifiuti a Co-Ro, la missiva di Stasi: «Servono interventi urgenti»
15 ore fa:Allarme listeria, wurstel ritirati da supermercati: in Italia 3 decessi sospetti e 66 casi

Al largo delle coste calabresi la Us Navy recupera il caccia F-18 caduto negli abissi

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO – Tensione al largo delle coste calabresi tra le la flotta americana nel Mediterraneo e alcune unità russe in avvicinamento mentre la Us Navy recuperava a 3000 metri di profondità il caccia caccia supersonico bimotore e multi-ruolo A/F-18 Hornet caduto l’8 luglio negli abissi marini, in quanto le manovre di attracco al ponte della portaerei non erano andato a buon fine.

La nave utilizzata è una cosiddetta nave speciale predisposta al recupero del jet. La portaerei Truman si trova di stanza nella zona sud del Mediterraneo, precisamente al largo delle coste della Calabria, conseguenza della guerra in Ucraina e più volte ha fatto da spola tra Mar Adriatico e Mar Joni.

Il jet F-18 Hornet si è inabissato per via delle pessime condizioni meteorologiche registrate, la forte intensità dei venti che hanno reso impossibile l’attracco alla Truman perché i cavi che lo tenevano fissato al ponte si sono rotti.

Nelle operazioni di recupero i momenti di tensione si sono registrati quando si sono verificate manovre di avvicinamento ai mezzi americani da parte di alcune unità russe.

Francesca Sapia
Autore: Francesca Sapia

Ha due lauree: una in Scienze politiche e relazioni internazionali, l'altra in Intelligence e analisi del rischio. Una persona poliedrica e dall'animo artistico. Ha curato le rassegne di arti e cultura per diversi Comuni e ancora oggi è promotrice di tanti eventi di arti visive