15 ore fa:A Vaccarizzo ritorna la tradizionale Rassegna del Costume Arbëreshe
13 ore fa:Foto del piromane pubblicata da Occhiuto: l'incendio appiccato a Spezzano Albanese
15 ore fa:Trebisacce, Festa del Dono: l'Avis comunale festeggia i risultati conseguiti
11 ore fa:Trebisacce, parte il Milan Club: inaugurata la sede
13 ore fa:Il torrente Grammisato ancora senza manutenzione: «È una catastrofe annunciata»
12 ore fa:Finalmente libera dal suo aguzzino, una donna denuncia l'ex compagno per le violenze subite
12 ore fa:Il Cammino della Meraviglie by night fa tappa nel centro storico di Corigliano
16 ore fa:Ad Altomonte tutto pronto per la Notte bianca e lo spettacolo del duo Arteteca
14 ore fa:Greco (IdM): «Commissariare i comuni inadempienti sulla pianificazione urbanistica»
14 ore fa:Ritornano in campo i sindaci del Recovery sud con i Dieci punti dell'Agenda Sud

Il coriglianese Gaccione trionfa alla cronoscalata di Gambarie: primo posto e alloro nella categoria 1400

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Il coriglianese Mario Gaccione con la sua Peugeot 205 R della Cosenza Corse trionfa alla cronoscalata di Gambarie. Per lui il primo posto nella categoria 1.400.

Destrezza, affidabilità del mezzo, tracciato che esalta le caratteristiche di quelle vetture elaborate per cronoscalate di qualità: sono questi gli elementi fondanti per poter assistere ad una gara spettacolare. È stato questo il mix perfetto col quale tanti appassionati hanno assistito nell’ultimo fine settimana alla 43esima edizione della Cronoscalata di Santo Stefano-Gambarie (in provincia di Reggio Calabria). Qui hanno avuto modo di gustare un'intensa gara automobilistica che era valida per il Trofeo Italiano Velocità Montagna Sud.

Alla kermesse calabrese hanno partecipato i migliori driver del sud Italia che si sono sfidati nelle varie categorie. Una edizione da record: infatti i piloti in gara sono stati 136 provenienti dalle regioni Sicilia, Campania, Puglia e Basilicata, oltre, ovviamente, ad una significativa presenza di scuderie calabresi.

Alla manifestazione reggina era presente anche il driver della Piana di Sibari, Mario Gaccione. Il pilota coriglianese ha preso il via della gara in salita al volante di una Peugeot 205 R della Cosenza Corse. Gaccione, confermando i costanti progressi agonistici, ha confermato l’ottimo risultato conseguito su questo tracciato già nel 2016 conquistando il primo posto nella classe 1400 e la quinta piazza nella graduatoria di gruppo.

Il driver sibarita  ha scalato per la prima volta i 7 km che partono da S. Stefano passando da Mannoli ed arrivando a Gambarie con l’ottimo tempo finale di 4’58”30. Tempo di valore per una 1400 che su un tracciato del genere ha dimostrato di possedere tutte le potenzialità per migliorare.

«È stato un fine settimana difficile – ha affermato a fine gara il pilota coriglianese Mario Gaccione-  per via delle alte temperature. La macchina, su un percorso abbastanza difficile, ha risposto bene ed il tempo finale realizzato mi soddisfa in pieno. Il mezzo – ha aggiunto Gaccione – può fare ancora meglio e certamente ciò avverrà nelle prossime gare. Infine consentitemi un doveroso ringraziamento – conclude Gaccione - alla Scuderia Cosenza Corse nelle vesti di Gaetano Tropea che resta al fianco di ogni socio pilota dalla iscrizione e fino a fine gara».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.