2 ore fa:Corigliano-Rossano: «Apri siamo i Carabinieri» e poi lo accoltellano
21 ore fa:La Vignetta dell'Eco
5 ore fa:Aggressione al vicino di casa e dinanzi agli agenti, assolto perché il fatto non sussiste
21 ore fa:Le ali a Crotone, aspettando un sussulto dei nostri territori
21 ore fa:Verso le aziende agricole digitali anche nella Sila Greca
38 minuti fa:Chiusura nefrologia, Stasi: «Ennesimo disastro targato Graziano-Occhiuto»
4 ore fa:Cosa si dice nella Calabria del nord-est: una settimana di notizie
1 ora fa:Al via l'Estate a Sofferetti, tra fede e musica
6 ore fa:Auto contro motociclisti: due feriti nel violento scontro di Cassano Jonio
3 ore fa:Il cassanese Luigi Pascale vince il premio America Giovani

Rifiuti, Crosia tra i pochi comuni non morosi

1 minuti di lettura
Rossano, Corigliano e Cassano sono risultati tra i comuni più morosi nella gestione dei rifiuti. A metterlo in evidenza i dati sui tributi non pagati 2013-14 e 2015 diffusi dalla Regione. Ma emergono anche sorprese in positivo. Come per il caso di Mirto Crosia. Che da comune pattumiera passa a realtà calabrese virtuosa nella gestione dei rifiuti. E' infatti tra i 36 Comuni in Provincia di Cosenza (99 in tutta la Calabria) non morosi. 310 i municipi inadempienti su un totale di 409, per un passivo di ben 76 milioni di euro. L’Amministrazione Russo, non solo ha tamponato i debiti pregressi. Quanto ha perfezionato il processo di raccolta differenziata. Raggiungendo la soglia del 35%.
RIFIUTI, RUSSO: RISULTATO OTTENUTO CON IL LAVORO DI SQUADRA
Esprime soddisfazione il Sindaco Antonio Russo. Che plaude al risultato derivante da un ottimo lavoro di squadra. In particolare nell’Assessorato alle politiche ambientali. Che ha saputo coinvolgere e ottenere la collaborazione dei cittadini. "Dal disastro ereditato dalla precedente Amministrazione comunale – commenta Russo – in poco meno di tre anni siamo riusciti a riscattare il nostro Comune. Mettendo in atto una vera e propria rivoluzione. Non soltanto ripianando i debiti. Bensì raggiungendo una soglia elevata di raccolta differenziata (dal 9% di partenza al 35% attuale). Che ci ha permesso di ridurre i costi dei conferimenti in discarica. E con la realizzazione dell’isola ecologica, che consentirà anche lo smaltimento dell’umido e dei rifiuti speciali RAEE, il dato aumenterà sensibilmente. Raddoppiando i benefici ambientali ed economici per i contribuenti. Un risultato davvero soddisfacente – continua – che in poco tempo ci ha portato a diventare un modello di riferimento per il territorio. Possiamo affermare con dati alla mano che Crosia, ad oggi, per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti, è uno dei comuni più virtuosi della Calabria. E questo grazie al grande lavoro di squadra e all’impegno messo in campo dall’Assessore con delega alle Politiche Ambientali, il Vicesindaco Serafino Forciniti, ma anche grazie alla collaborazione dei cittadini, che, fatta eccezione per pochi casi in cui si è registrato qualche episodio di anomalia nella raccolta, hanno risposto in maniera eccellente. È la dimostrazione – conclude Russo – che la politica del fare, a differenza di quella delle chiacchiere futili, paga sempre e porta risultati, che a medio e lungo termine saranno sempre più evidenti e innegabili.
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.