2 ore fa:La magia della neve sotto il cielo stellato: a Longobucco al via la prima edizione della “Ciaspolata Notturna”
4 ore fa:Francesca, a soli 21 anni, porta la Calabria sulle passerelle dell’Alta Moda
3 ore fa:Cassano, da domani in funzione l’autovelox sulla Statale 534
3 ore fa:Spezzano Albanese, il comune punta sui lavoratori e stabilizza i precari
3 ore fa:Pnrr e Sud: Pubblica Amministrazione e caro materiali ne ritardano l'attuazione
5 ore fa:Crosia, l'opposizione denuncia: «Dal sindaco Russo vergognoso e inaccettabile attacco a Don Claudio Cipolla»
5 ore fa:La Calabria che non legge, la Sibaritide fanalino di coda d'Italia e d'Europa: così si spiegano tante cose
37 minuti fa:«La morte non è mai una soluzione». L’Arcidiocesi di Rossano-Cariati celebra la 45° Giornata per la Vita
17 minuti fa:Il Pd “rinasce” a Corigliano-Rossano: sarà guidato da Rosellina Madeo
4 ore fa:Mattia Salimbeni nominato presidente dell’assemblea provinciale di Azione

Prefettura di Cosenza, Unindustria Calabria e Confindustria Cosenza firmano Protocollo della Legalità

2 minuti di lettura
di REDAZIONE Firmato questa mattina dal Prefetto Gianfranco Tomao e dal Presidente di Unindustria Calabria e Confindustria Cosenza, Natale Mazzuca il Protocollo di Legalità messo a punto dalla Prefettura di Cosenza, Unindustria Calabria e Confindustria Cosenza. Obiettivo del documento è riaffermare i cardini della legalità attraverso un’efficace politica di contrasto alla criminalità organizzata supportata da una responsabile attività di prevenzione territoriale, anche attraverso il coinvolgimento delle forze sane della società civile ed economica. Le parti hanno concordato sull’importanza di porre in essere una stretta collaborazione fra imprese e pubbliche autorità per rendere efficaci i controlli ed il monitoraggio sui meccanismi di mercato locali, assicurando adeguati strumenti di prevenzione, in modo particolare in materia di contratti, pubblici e privati, per lavori, servizi e forniture e di controllo dei flussi di manodopera e mezzi nei cantieri, al fine di contrastare le infiltrazioni della criminalità organizzata nell’economia e rafforzare la rete di presìdi a favore delle imprese che operano nel rispetto della legalità, della trasparenza e della concorrenza leale. "Si tratta di un protocollo molto utile per gli imprenditori - ha dichiarato il Prefetto Giancarlo Tomao - perché aumenta le opportunità di poter esercitare al meglio ed in piena consapevolezza la libertà di fare impresa, di giovarsi della libera concorrenza e di lavorare in maniera serena. Per contro, in contesti caratterizzati da pressioni e condizionamenti dovuti ad infiltrazioni, per gli imprenditori onesti diventa molto difficile realizzare profitti. Per lo Stato l'efficace strumento del protocollo va nella direzione di prevenire effetti distorsivi offrendo momenti di confronto serrato e sostegno nelle attività di prevenzione e repressione". Per il Presidente di Unindustria Calabria Natale Mazzuca "non è solo una questione di civiltà ma anche di convenienza economica. La legalità conviene. Il rispetto delle regole oltre a rappresentare un bene sociale in ogni paese che possa definirsi civile, diventa un bene importante per le ripercussioni sul sistema economico. Chi pensa che la criminalità organizzata possa garantire vantaggi competitivi alla propria impresa commette un gravissimo errore aggravato dalla violazione delle leggi. Prendere scorciatoie apparentemente convenienti per lavorare, per aggiudicarsi appalti, per necessità finanziarie, non è che l'inizio di un percorso devastante perché si ritroverà in breve ad espropriato della propria azienda e della propria identità. Con la firma del protocollo, la Prefettura di Cosenza ed Unindustria Calabria istituiscono una Commissione per la Legalità a livello territoriale formata da rappresentanti della Prefettura, di cui uno avente funzioni di coordinatore, e rappresentanti di Confindustria Cosenza, con lo scopo di programmare le attività, monitorare la realizzazione delle iniziative congiunte oggetto del presente protocollo nel territorio di riferimento nonché elaborare le linee guida per l’attuazione del Protocollo stesso. "La commissione - specificano i dirigenti territoriali Osvaldo Caccuri della Prefettura e Rosario Branda di Confindustria - consentirà di avere un rapporto strutturale tra i due organismi e di velocizzare l'iter burocratico che sottende il protocollo".
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.