2 ore fa:Anche oggi le piste di Lorica rimarranno chiuse a causa delle elevate temperature
12 ore fa:Elezioni comunali a Co-Ro, il passo avanti di Azione che punta tutto su Mattia Salimbeni
48 minuti fa:Il Pd di Co-Ro sull’alta velocità ferroviaria in Calabria: «Bisogna perseguire il progetto originario»
18 minuti fa:La Commissione Europea promuove col massimo dei voti la "Notte della Ricerca" Unical
12 ore fa:VOLLEY FEMMINILE - La Caffè San Vincenzo è vincente anche in Coppa Calabria
14 ore fa:Calabria finalmente in linea con le direttive europee sull'economia circolare
11 ore fa:Il miraggio di un ospedale
14 ore fa:Ufficio Postale a Mandatoriccio, presto una sede temporanea
13 ore fa:Salimbeni sui ritardi relativi ai progetti PinQua: «Non abbiamo più tempo, serve una task force»
13 ore fa:Ad Alessandria del Carretto nasce il Museo alessandrino delle Maschere

Da dicembre "sparisce" il Sibari-Bolzano, Tavernise (M5s) chiede alla Regione di intervenire

1 minuti di lettura

COSENZA - «Nel contesto globale dell'aumento dei prezzi generalizzato e indiscriminato nel settore dei trasporti, accade anche che scompaia dai radar il Frecciarossa "Sibari-Bolzano". Dal 10 dicembre 2023 non sarà più prenotabile, per come indicato dal sito di Trenitalia».

È quanto si legge in una nota stampa del consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Davide Tavernise, che così continua: «Non è la prima volta che questo treno subisce uno stop, per colpa di una burocrazia farragginosa che fa il paio con il disinteresse da parte della politica regionale nei confronti del vasto territorio della sibaritide». 

«Ci chiediamo come sia possibile nuovamente e in prossimità delle festività natalizie che alla Regione sfugga il rinnovo di una convenzione così importante per tanti cittadini. La domanda è ovviamente retorica, anche alla luce di assenza di iniziative che questo esecutivo sta mostrando per il caro prezzi che ha investito il settore dei trasporti». 

«Tornare in Calabria, quest'anno, per i tanti studenti, emigrati, o anche solo per chi deve spostarsi per necessità non legate alle festività natalizie, è impossibile laddove non rappresenti un vero e proprio salasso. In aereo da Milano a Crotone si può arrivare a spendere più di 600 euro, da Roma a Lamezia tra i 300 e i 500 euro. Mentre i viaggi in treno se ancora prenotabili o non soppressi, come il Frecciarossa "Sibari-Bolzano", presentano anch'essi costi difficilmente sostenibili per passeggeri a reddito medio o basso».  

«Sono meravigliato dal fatto che Il presidente Roberto Occhiuto e l'assessore ai Trasporti della Regione Calabria, Emma Staine, non siano ancora intervenuti per garantire un diritto, quello alla mobilità su tutto il territorio nazionale, a salvaguardia degli interessi dei cittadini residenti in Calabria in un periodo storico in cui la crisi economica si abbatte sulle famiglie limitandone la capacità di spesa. Avrebbero potuto adottare misure a sostegno dei cittadini come fatto dalla Regione Sicilia che, grazie ad un accordo con le compagnie aeree, ha attivato uno sconto di almeno il 25%, che diventa il doppio per alcune categorie, sul prezzo dei biglietti aerei ai residenti. In Calabria, invece, il tema dei trasporti è diventato di secondaria importanza, e non trova spazio nel dibattito politico» conclude. 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.