3 minuti fa:Enogastronomia e tradizione, tutto pronto per la "Confraternita della Frittola Calabrese – La Quadara"
33 minuti fa:All’Istituto comprensivo di Mandatoriccio il nuovo anno inizia con l’Arte
16 ore fa:Incendio a ridosso del porto di Schiavonea: a fuoco la vasta area verde attorno alla darsena
1 ora fa:Per la pentastellata Elisa Scutellà si libera un posto alla Camera. Ecco perché
15 ore fa: Emergenza rifiuti a Co-Ro, la missiva di Stasi: «Servono interventi urgenti»
16 ore fa:Ancora disagi idrici nel centro storico di Corigliano: il comune al lavoro per il ripristino
16 ore fa:Allarme listeria, wurstel ritirati da supermercati: in Italia 3 decessi sospetti e 66 casi
1 ora fa:L'associazione "Unione è Forza" apre una sede a Schiavonea
2 ore fa:«Fratelli d'Italia partito più votato tra i giovani»: le parole di Gioventù Nazionale
2 ore fa:Corigliano-Rossano centro di un importante convegno europeo sulle comunità energetiche

Ennesimo incidente sulla SS106: «Il commissario Simonini esca dal silenzio. Servono tempi certi»

1 minuti di lettura

CASSANO JONIO - «L'ennesimo incidente avvenuto stamane sulla Statale 106 jonica (clicca qui per approfondirecostato la vita ad una donna 35enne non può passare nel silenzio più assoluto delle istituzioni preposte. È vero che il terzo Megalotto tra Sibari e Roseto è in via di costruzione ma ci sono da definire tutti gli interventi a sud di Sibari fino a Reggio Calabria. In queste ore c'è chi accusa Danilo Toninelli e Giancarlo Cancelleri del M5S di immobilismo ma non mi risulta che Alessandro Morelli, sottosegretario della Lega, abbia fatto qualcosa se non poche passerelle elettorali. Gli ultimi interventi programmati si devono, manco a farlo apposta, al Centrosinistra».

È quanto scrive Giovanni Papasso, sindaco di Cassano Jonio e candidato al collegio uninominale Corigliano-Rossano-Crotone, Camera dei Deputati.

«Non è mia intenzione fare campagna elettorale sulle tragedie ma in meno di dieci giorni è il secondo decesso al quale assistiamo sulla Statale della morte tra Crotone e l'Alto Ionio. Di tragedie abbiamo, purtroppo, troppo spesso notizia. Del commissario nominato dal Governo per la Statale 106 Massimo Simonini, purtroppo no, e sia in qualità di sindaco coinvolto nella costruzione del tratto Sibari-Rossano, sia in qualità di candidato alla Camera nel collegio Corigliano-Rossano - Crotone (due delle aree che subiscono i maggiori disagi dal mancato ammodernamento di questa arteria fondamentale) gli chiedo di uscire dal silenzio e attivare un ufficio speciale per passare dall'astratto al concreto. I cittadini chiedono tempi certi nella realizzazione dell'opera. Dal canto suo il nuovo Parlamento e il nuovo Governo dovranno lavorare in tale direzione e in sinergia trovando i finanziamenti per la realizzazione delle opere. Appena eletto in Parlamento mi batterò con straordinaria determinazione, è finito il tempo delle distrazioni e delle prese in giro. La Statale 106 deve essere ammodernata punto e basta»!

pubbliredazionale elettorale

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

25 anni. Laureata in scienze della comunicazione. Laureanda magistrale in comunicazione e tecnologie dell'informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia