7:30 pm:Sport, calcio: rinviata anche Cittanovese-Castrovillari
6:01 pm:Gli assurdi "teatrini" della politica in tempo di pandemia: ma chi pensa ai cittadini?
6:01 pm:Vaccarizzo, pubblicato il nuovo avviso per i buoni spesa
8:01 pm:Le sorelle Falcone, da Camigliatello esportano il brand Calabria nel mondo.
6:01 pm:Promenzio pone diversi quesiti urgenti sulla scuola al sindaco Stasi
7:01 pm:Spirlì attacca De Micheli: «Per la Calabria solo fuffa. Grandi progetti assenti»
6:01 pm:Altomonte vara il servizio civile per 12 volontari su due distinti progetti
7:15 pm:Cariati, la questione del porto sbarca sui tavoli della Regione Calabria
7:01 pm:Caloveto ringrazia il dottor Labonia che dopo 35 anni va in pensione
7:01 pm:Sul Pollino è arrivata la neve tra gelo ed euforia

A caccia di funghi sul Pollino in barba ai divieti, sanzione di 700 euro elevata dai Carabinieri Forestale

1 minuti di lettura

Aveva raccolto 11 kg di funghi ed era in possesso di un tesserino scaduto

In spregio delle restrizioni imposte dal DPCM Conte, un uomo di Cassano andava in cerca di funghi nel Parco del Pollino violando le attuali normative sugli spostamenti. Per tale motivo i militari della Stazione Parco di Civita lo hanno sanzionato dopo averlo fermato per un controllo nei giorni scorsi in località “Masello” del comune albanese. L’uomo aveva raccolto oltre 11 chili di funghi commestibili (Tricholoma Georgii, o Prugnolo) all’interno di una busta e di un secchio. Oltre alle modalità vietata di raccolta all’interno di contenitori di plastica il quantitativo supera il minimo consentito dalla legge regionale. L’uomo era in possesso inoltre di un tesserino per la raccolta funghi scaduto e si era recato fuori dal comune di residenza senza un valido motivo per necessità o urgenza che ne potesse giustificare lo spostamento come previsto dall’entrata in vigore del DPCM. Pertanto si è elevata sanzione amministrativa per circa 700 euro e ai sensi delle disposizioni del Presidente della Regione, stante il pericolo di potenziale esposizione al contagio, l’uomo è stato diffidato a recarsi presso il domicilio dichiarato e permanervi - senza mai uscire - in attesa di comunicazioni del Dipartimento di Prevenzione dell’Asp territorialmente competente e comunque per non meno di 14 giorni.  
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.