7 ore fa:Campana, iniziativa “green” dell’oratorio “Don Bosco”. I carabinieri diventano animatori d’eccezione
5 ore fa:Ha fatto tappa a Cassano il tour Italia Brilla - Costellazione 2022, al centro: la divulgazione scientifica
4 ore fa:Scala Coeli, la BioValle del Nicà è accerchiata dal fuoco
8 ore fa:Storie d'Altri tempi - La grande guerra a Corigliano
11 ore fa:Primi risultati incoraggianti per l'uso dello Scout Speed a Calopezzati
5 ore fa:A Co-Ro un lunedì all'insegna dell'arte con le "Storie di pezza" di Angelo Gallo
9 ore fa:Ventura stuzzica il sindaco Labonia: «Nessuna polemica, ci stanno a cuore i problemi della gente»
10 ore fa:Marina di Sibari con un nuovo look: ecco la nuova piazza "Rosa dei Venti"
6 ore fa:Un tipo quasi come noi
12 ore fa:Cassano Jonio, impalcatura si stacca dal palazzo: necessario intervento dei Vigili del Fuoco

A Rocca Imperiale verrà presentata "Fadia" l'ultima fatica letteraria di Santo Gioffrè

1 minuti di lettura

ROCCA IMPERIALE – Il lungomare di Rocca Imperiale farà da cornice alla presentazione dell'ultimo libro di Santo Gioffrè, Fadia, edito da Castelvecchi.

L’evento patrocinato dal comune di rocca Imperiale ed organizzato da Unità Popolare si terrà sabato 6 agosto alle ore 21:30. A dialogare con il medico scrittore di Seminara autore dell’opera, ci sarà il professore Leopoldo Attolico e i momenti di confronto saranno accompagnati dagli intermezzi musicali a cura di Giuseppe Mastrosimone.

Santo Gioffrè questa volta conduce il lettore in un affascinante viaggio in Siria, dove amore e guerra si intrecciano in una serie di vicende che non lasciano spazio alla retorica, bensì al coinvolgimento emotivo che i personaggi vivono e trasmettono.

Il libro definito dalla critica una sceneggiatura degna di un film, attuale e coinvolgente, delicata ma profonda, attraverso la quale l’autore evoca luoghi e paesaggi di un Paese martoriato che lo stesso Gioffrè ha visitato e di cui ha subito l’enorme fascino.

Una terra in cui si incrociano millenarie religioni ed eventi storici dal sapore mediterraneo, che Gioffrè descrive con eleganza attraverso la sensibilità della protagonista, Fadia di cui Boulos Yazigi, arcivescovo ortodosso di Aleppo, si è innamorato. Nel tentativo di recuperare l'amore e il suo equilibrio, ritorna in una Siria distrutta dalla guerra. Non troverà i suoi amici, uccisi dai terroristi dell'Isis. Ma cercherà la novizia con determinazione e tenacia.

Francesca Sapia
Autore: Francesca Sapia

Ha due lauree: una in Scienze politiche e relazioni internazionali, l'altra in Intelligence e analisi del rischio. Una persona poliedrica e dall'animo artistico. Ha curato le rassegne di arti e cultura per diversi Comuni e ancora oggi è promotrice di tanti eventi di arti visive