18 ore fa:Progetto Sibari, a Papasso il premio internazionale del Mediterraneo
14 ore fa:La donna vittima e carnefice, custode e combattente della 'ndrangheta. Longobucco si apre alla cultura della consapevolezza - VIDEO
13 ore fa:Tagliaferro e Amarelli insieme per un panettone in edizione limitata con i sapori della Sibaritide
20 ore fa:VOLLEY MASCHILE - Pallavolo Rossano padroneggia il campo: una vittoria senza discussione!
11 ore fa:Colletta alimentare, il grande cuore di Castrovillari: raccolte oltre 5 tonnellate di alimenti
11 ore fa:Comunicazione da tifoserie
13 ore fa:In ricordo di Armando Gammetta, il prof che amava la conoscenza, la cultura, il dialogo, la riflessione e l’ascolto
19 ore fa:Vaccarizzo Albanese: scopriamone i riferimenti geografici, le origini e la demografia
12 ore fa:L’Onda bianca all'istituto Wojtyla di Castrovillari contro la violenza verso le donne
20 ore fa:Nell'Arbëria iniziano le celebrazioni per festeggiare l'indipendenza dell'Albania

La "polpa" dei consorzi di bonifica: confiscato più di 1 milione di euro ai commissari liquidatori dell'ente Piana di Sibari-Valle Crati

1 minuti di lettura

COSENZA - I militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale di Cosenza coadiuvati dai colleghi delle Stazioni Carabinieri Forestale di Cosenza e Rogliano hanno in queste ore dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo ai fini di confisca obbligatoria anche per equivalente emesso dal Tribunale di Cosenza per peculato a seguito di una sentenza di condanna a definizione del primo grado nei confronti di due persone, in qualità di commissari liquidatori del Consorzio di Bonifica Piana di Sibari e media Valle Crati.

Questi - si apprende da una nota dei Carabinieri forestali - durante il loro operato si sono appropriati di somme a loro non spettanti, oltre due milioni di euro, così come è emerso dalle indagini curate dal Nipaaf e dalla sezione di polizia giudiziaria dell’allora Corpo forestale dello Stato eseguite mediante attività di intercettazione e riscontro documentale.

Pertanto il Tribunale di Cosenza su richiesta di questo Ufficio di Procura ha disposto il sequestro preventivo ai fini di confisca, delle somme di danaro rinvenute sui conti correnti bancari e postali, sui libretti di risparmio, sui depositi bancari dei due soggetti. Nello specifico si è provveduto al sequestro di diversi Immobili, terreni, azioni, fondi esteri e quote societarie degli imputati quantificabili complessivamente in Euro 1.276.896,03.   

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.