7 ore fa:La Vignetta dell'Eco
6 ore fa:La Settimana Santa, il connubio tra fede e folklore che a Rossano rimane saldo da secoli
7 ore fa:La Sibaritide potrebbe diventare presto un grande set cinematografico: da Cinecittà a Hollywood occhi puntati sulla Calabria del nord-est
6 ore fa:Il Pnrr, il Ponte sullo Stretto, la nuova Statale 106: la Calabria può diventare davvero la porta del Mediterraneo
8 ore fa:Consegnato l'olio di Capaci ai vescovi delle cinque diocesi della Provincia
5 ore fa: «Dotare le carceri di un direttore e un comandante titolari. Non sono più tollerabili gli atti di violenza»
9 ore fa:Co-Ro Pulita risponde ai “comunicati boomerang” del circolo cittadino di FdI
8 ore fa:La Sila-Mare sarà conclusa, parola di Straface: «Chiuderemo una vertenza che dura da 50 anni»
5 ore fa:Cinque anni fa nasceva la città di Corigliano-Rossano «un modello guardato con attenzione»
8 ore fa:Savino sull’autonomia differenziata: «Basta cultura dello scarto»

Omicidio a Schiavonea, 11 colpi di pistola per uccidere Pasquale Aquino

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Quando Pasquale Aquino ha parcheggiato la sua auto, una Bwm 320, vicino alla sua abitazione, mai avrebbe immaginato l’epilogo. Il suo killer lo ha atteso a piedi, che scendesse dall’auto e poi ha iniziato a scaricare sul 57enne una pioggia di piombo. Undici, a quanto pare, i colpi esplosi da una pistola calibro 7.65, quattro dei quali andati a segno e quindi mortali.

Probabilmente Aquino, dopo essere stato colpito sarebbe riuscito a compiere qualche altro passo per poi cadere al suolo a pochi metri da casa sua, in viale Mediterraneo a Schiavonea, un centinaio di metri dal Quadrato Compagna.

I fatti sono avvenuti intorno alle 19,30, quindi quando non era ancora calata la notte. Dopo una decina di minuti è giunta sul posto la prima gazzella dei carabinieri del reparto territoriale di Corigliano Rossano, quindi i sanitari del 118 che non hanno potuto far altro che costatare la morte dell’uomo, gli uomini del commissariato ed i vigili del fuoco.

Aquino ha parcheggiato la sua auto in una traversa vicino alla sua abitazione e in quei luoghi sarebbe stato colpito dal sicario che, potrebbe essersi dato alla fuga a bordo di una moto. Non è dato sapere al momento se il killer era in compagnia di un complice che lo attendeva a bordo della due ruote o se abbia agito in solitaria. Intorno alle 22 sono giunti sul posto i Ris per i rilevamenti del caso e poco dopo il magistrato di turno del tribunale di Castrovillari. Tutta l’area è stata interdetta dai carabinieri.

continua a leggere su corrieredellacalabria.it

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.