16 ore fa:Rottamazione cartelle esattoriali. «Stasi approva la nostra proposta, ma trasuda populismo»
16 ore fa:Plesso Sorrento, a Crosia «avviate le procedure per individuare eventuali soprusi a danno di bambini e docenti»
14 ore fa:Bullismo e cyberbullismo, a Co-Ro un corteo di sensibilizzazione. Ecco quando
5 minuti fa:SS106, 205 vittime negli ultimi 10 anni: maglia nera per Corigliano-Rossano
13 ore fa:A Longobucco «la casa di comunità ci sarà e sarà una grande risorsa sanitaria per il nostro territorio»
12 ore fa:Sul Treno della Sila prende il via il Carnevale, tra maschere e tante sorprese
15 ore fa:Questione Tribunale, si cerca coesione politica e Stasi detta la più importante delle regole d’ingaggio
16 ore fa:Mister Tommaso Napoli è il nuovo allenatore del Castrovillari Calcio
15 ore fa:La Vignetta dell'Eco
17 ore fa:«Non consentiremo lo smantellamento della sanità pubblica e della scuola pubblica statale»

Il coriglianese Giuseppe De Lorenzo è il nuovo segretario provinciale della Fillea-Cgil

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Si è tenuto ieri a Montalto Uffugo il Congresso della Fillea Cgil della provincia di Cosenza che ha visto l’unificazione delle 2 strutture Cosenza-Castrovillari. A capo della struttura sindacale degli edili è stato eletto il coriglianese Giuseppe De Lorenzo, che da ieri - quindi - è il nuovo segretario generale di Fillea Cosenza.

Come si è sottolineato dai numerosi interventi che si sono succeduti nel corso del dibattito, «anche la scelta di celebrare il congresso nella cittadina di Montalto Uffugo - si legge nella nota - intende essere un segnale per porre l’attenzione sulla strategicità di questo territorio che dovrà ospitare uno dei più grandi cantieri d'Italia per la costruzione del raddoppio della galleria Santomarco con investimenti per quasi un miliardo e mezzo di euro ma, soprattutto, costituirà linfa vitale in termini di posti di lavoro per tutta la Calabria».

Lo stesso Alessandro Genovesi, segretario generale della Fillea Cgil, presente ai lavori congressuali, ha sottolineato l’alto potenziale dei progetti messi in campo sia in termini di risorse economiche, che di creazione di posti di lavoro.

Il neo segretario della struttura unificata, GiuseppeDe Lorenzo, nel suo lungo e appassionato intervento, ha affrontato una attenta analisi delle condizioni lavorative nel nostro territorio e dell'impatto sulle stesse della programmazione politica, senza tralasciare «l'impegno, come sindacato, di porre al centro delle analisi strategiche i luoghi di lavoro, restituendo potere ai lavoratori, ponendo la sfida della produttività, degli investimenti e della partecipazione come interesse primario per una nuova cultura del lavoro».

Nella Relazione ha evidenziato, altresì, il lungo lavoro fatto per unificare le strutture di Cosenza e di Castrovillari in una sola struttura, lavoro condiviso con i centri regolatori Regionali e Nazionali, con le camere del Lavoro interessate e con i Lavoratori durante tutto il percorso congressuale.

Giuseppe De Lorenzo è un giovane sindacalista che da sempre intende il suo servizio a tutela dei lavoratori come una vera e propria missione. Ma è anche un cittadino attento a tutte quelle che sono le dinamiche positive dei territori. A Corigliano-Rossano è stato e rimane una delle anime sindacali che si è speso in prima persona per il processo di fusione e di cui ne sostiene, ancora oggi, tesi e positività. E sicuramente la sua elezioni a capo della struttura provinciale è figlia anche di questo processo istituzionale che ha, di fatto, spostato il baricentro cosenzacentrico sul territorio provinciale. Massimo il suo impegno anche nelle grandi vertenze del territorio della Sibaritide-Pollino, dalla realizzazione del nuovo ospedale di Insiti per finire alle strade: il terzo megalotto Sibari-Roseto ma anche la Sibari-Sila e la Sila-Mare. 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.