8 ore fa:Dopo quasi 40 anni tornano in Calabria tre rotabili d’epoca di inestimabile valore
4 ore fa:Ramificazioni Festival, continuano gli appuntamenti della danza d'autore
7 ore fa:Torna "Retake" con un nuovo appuntamento a tema natalizio: "Com' nu presep"
5 ore fa:Il rossanese Luigi Canotto è il miglior giocatore della Serie b del mese di novembre
8 ore fa:Manovra finanziaria, la Cisl chiede modifiche su investimenti, pensioni, politiche dei redditi e sanità
9 ore fa:Corigliano-Rossano fa scuola di “buone pratiche”
7 ore fa:Olivo sugli eventi natalizi: «Iniziative annunciate solo 24h prima. Nessuna programmazione e zero marketing»
7 ore fa:Per Stasi la fusione «ha sconvolto assetti di potere e sistemi di convenienza radicati»
5 ore fa:Urbanistica, consumo di suolo zero e città verticali inesistenti: questo Psa è un piano fallimentare
6 ore fa:Quando piove e "vengono a galla" tutti i problemi di un territorio

A Tarsia piantato un Olivo bianco per celebrare la "Giornata nazionale dell'albero"

1 minuti di lettura

TARSIA - Si è tenuta oggi, 21 Novembre, nel comune di Tarsia in piazza Falcone Borsellino, la piantumazione di un alberello di Olivo bianco, in occasione della “Giornata nazionale dell'albero”. All'iniziativa, arricchita dalla presenza degli alunni delle scuole locali, hanno preso parte i docenti, la dirigente scolastica, Maria Letizia Belmonte; il vicepreside, Sara Viciconte; il parroco di Tarsia, don Cosimo Galizia; il sindaco, Roberto Ameruso; l'assessore Gianclaudio Scaglione; il consigliere comunale, Roberto Serrago e Graziano Di Natale, già Segretario-Questore dell'assemblea regionale della Calabria.

Quest'ultimo, al termine della manifestazione, si è detto soddisfatto dell’iniziativa: «ringrazio la splendida comunità di Tarsia per la calorosa accoglienza. Ho partecipato con grande piacere ad una bellissima manifestazione, davvero importante. Grazie all’Amministrazione Comunale. È stato piacevole e significativo incontrare gli studenti. Servono esempi su cui tracciare il percorso educativo dei nostri figli».
«La cultura - conclude Di Natale - è l‘arma migliore per sconfiggere i mali della nostra terra».

Rita Rizzuti
Autore: Rita Rizzuti

Nata nel 1994, laureata in Scienze Filosofiche, ho studiato Editoria e Marketing Digitale. Amo leggere e tutto ciò che riguarda la parola e il linguaggio. Le profonde questioni umane mi affascinano e mi tormentano. Difendo sempre le mie idee.