2 ore fa:A Co-Ro tutto pronto per il gran finale del progetto “È Tempo di Volley”
3 ore fa:Agricoltura, in Calabria mancano duemila stagionali. Per Aceto «è colpa anche del reddito di cittadinanza»
12 minuti fa:Castrovillari promuove il verde pubblico: piantumati tre “Ficus australis”
1 ora fa:Caloveto dice “stop” allo spreco di acqua e al rischio incendi
4 ore fa:Prevenire l’asma nei più piccoli: all’Annunziata Open day di Bronco-pneumologia Pediatrica
2 ore fa:Cassano, gli studenti dell’Erodoto di Thurii in prima linea contro la violenza sulle donne
3 ore fa:Vaccarizzo si prepara ad accogliere Rafael, che arriverà in bicicletta dal Portogallo
2 ore fa:Al cimitero di Corigliano i lumini restano spenti… ma le bollette arrivano puntuali
3 ore fa:Stop alle mascherine in casse? La provocazione di Alboresi: «Spostiamo le scuole al ristorante»
1 ora fa:«Inaccettabile il ritardo di Corigliano-Rossano sul Piano strutturale associato della Sibaritide»

Una goccia di "Mambisa" per sconfiggere il Covid: Nato il vaccino a somministrazione nasale

1 minuti di lettura

CUBA - «Cuba non si ferma e avanza nello sviluppo di un nuovo vaccino, Mambisa, che potrebbe prevenire l'infezione da Covid-19, poiché viene somministrato per via nasale. Mambisa diventa dunque il primo candidato vaccino per uso nasale ad iniziare i test clinici sull'uomo, dato che gli studi sono già iniziati con 120 volontari convalescenti dal Covid-19».

È quanto si legge in una nota stampa di Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei diritti”.

«Il farmaco – si precisa - è stato creato dal Centro de Ingeniería Genética y Biotecnología (CIGB), lo stesso centro responsabile dello sviluppo del vaccino anticovid Abdala, il primo vaccino creato in America Latina. Mambisa è stato sviluppato con una combinazione di due proteine ricombinanti: la RBD dalla spike SARS-CoV-2 e la proteina nucleocapside del virus dell'epatite B. "La ricerca del CIGB ha dimostrato che la proteina nucleocapside del virus dell'epatite B ha un potente effetto adiuvante nello stimolare l'immunità nasale", afferma lo studio».

«Finora, - aggiunge - Mambisa dimostra sicurezza e immunogenicità nella sua fase I/II di sviluppo adattativo, randomizzato, a gruppi paralleli. Durante la fase I, sono stati confrontati tre dispositivi di erogazione nasale, due in forma atomizzata e uno in forma di goccia. Il candidato vaccino Mambisa ha dimostrato di essere un immunizzatore sicuro, poiché gli eventi avversi sono stati per lo più lievi; non si sono verificate situazioni gravi».

«A 120 volontari, Mambisa ha indotto una risposta anti-RBD più di quattro volte il livello di base. Inoltre, ha aumentato la capacità inibitoria contro il Covid-19 di oltre il 20% a livello sistemico e nella mucosa nasale. Gli esperti ritengono che somministrare il candidato vaccino per via nasale stimoli l'immunogenicità locale nella mucosa, il sito d'ingresso del virus, permettendo così una neutralizzazione precoce, a differenza dei vaccini iniettabili. Attualmente, ci sono altri quattro candidati vaccini somministrati per via nasale nel mondo che hanno raggiunto la fase di sperimentazione clinica, ma non sono ancora stati testati negli esseri umani. Eduardo Martínez Díaz, presidente di BioCubaFarma ha assicurato che, agendo in una delle porte d’entrata del patogeno nell’organismo, Mambisa potrebbe ottenere quello che sino al momento è stato impossibile, tagliare definitivamente la trasmissione del coronavirus» conclude.

 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.