39 minuti fa:Tumore al seno: il primo in Italia a testare un innovativo strumento è un chirurgo calabrese
3 ore fa:Baia di Borea, nel piccolo borgo di Calopezzati soffia il vento del cambiamento
1 ora fa:La Calabria del nord-est non è ancora pronta per la nuova frontiera delle Auto EV
1 ora fa:Lectio Magistralis di Mario Vicino a Castrovillari
6 ore fa:Co-Ro, culto e tradizione nei festeggiamenti per San Francesco di Paola
9 minuti fa:Corigliano Rossano, costituiti i Giovani Europeisti Verdi: Zubaio e Nigro eletti portavoce
2 ore fa:Mormanno, finanziata la Compostiera di Comunità
4 ore fa:Giornata della Ristorazione in programma per il prossimo 18 maggio
5 ore fa:Ugl Calabria: «Sanità calabrese al Capolinea»
5 ore fa:Corigliano-Rossano, Centenario della nascita di Francesco Antonio Costabile

Ospedale Cariati, in arrivo due nuovi medici cubani ma restano le criticità

1 minuti di lettura

CARIATI - In questi giorni il sindacato Nursind è tornato a porre l’attenzione sulle criticità del Personale Infermieristico e Socio-Sanitario e sul rischio Chiusura dell’RSA-Medicalizzata del  Presidio ospedaliero del  Vittorio Cosentino a Cariati.

E sulla questione interviene Mimmo Formaro del gruppo Le Lampare Bjc, il quale sottolineala criticità della reazione politica a tali problematiche: «ad ogni annuncio dell'azienda sanitaria, dal governo Occhiuto e dai suoi rappresentanti locali segue molte volte il nulla».

«Da questi leggiamo, ad esempio, del nuovo mammografo destinato all’Ospedale Vittorio Cosentino, perennemente "in arrivo" da almeno un anno e probabilmente portato in spalla chissà da dove, visto che ancora non è pervenuto. Inoltre, per quanto riguarda i lavori inerenti alla struttura, alcuni non sono iniziati ed altri sono indietro».

«Considerati i proclami del Presidente Occhiuto nei confronti dei presunti passi avanti sul tema Sanità, ci domandiamo - continua - se sia a conoscenza della situazione della struttura in questione, su cui politicamente si è espresso molto, e che per suo stesso decreto sarà di nuovo ospedale. Chiediamo quindi al Presidente Occhiuto di venire a visitare tale struttura, comunicando la reale tempistica con cui si vuole rendere efficace il decreto. Divulgare la definitiva tabella di marcia al territorio del Basso Jonio Cosentino, dell'Alto Crotonese e della Sila Greca, e a tutti coloro che in questi anni si sono interessati a questa vicenda e alla rivendicazione dei diritti fondamentali, eviterebbe che oltre agli annunci ci siano solo ritardi, tradotti per cittadini e per i lavoratori sanitari, in continui e insostenibili disagi».

«Infine, cogliamo invece positivamente - conclude Mimmo Formaro - l’arrivo nella giornata di ieri di due medici cubani, risorsa da noi sempre promossa, che si aggiungono alle altre due unità già presenti».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.