1 ora fa:Allerta meteo, a Policoro scuole chiuse
12 ore fa:Laurenzano è il miglior giovane libero d'Europa e trascina l'ItalVolley alla vittoria
17 ore fa:Maltempo, domani allerta “arancione” per 111 Comuni del cosentino
16 ore fa:Centro storico di Rossano: cambia la viabilità in occasione della festa di San Nilo
31 minuti fa:Incidente sulla Statale 534: scontro tra due auto su un asfalto viscido
3 ore fa:La consacrazione di Rapani, l’exploit di Baldino e la rincorsa d’onore di Papasso
16 ore fa:A Co-Ro un lunedì tra musica e arte: in concerto il cantautore Francesco Baccini
2 ore fa:Il successo del Movimento in Calabria «merito anche del lavoro fatto in Regione»
18 ore fa:Co-Ro, al via il Workshop Internazionale di Fisica nucleare e subnucleare
46 minuti fa:Maltempo, a Co-Ro è attivo il monitoraggio del territorio: particolare attenzione al Crati

Cariati vuole dare cittadinanza onoraria a Roger Waters, Greco: «Ha dato voce alla nostra comunità»

1 minuti di lettura

CARIATI – «La Città di Cariati vuole riconoscere la cittadinanza onoraria a Roger Waters, fondatore e leader dei Pink Floyd, il cui appello per la riapertura dell'ospedale di Cariati ha contribuito a far conoscere oltre i confini regionali e nazionali, il forte disagio avvertito dalle comunità dell'hinterland, da 11 anni private del sacrosanto diritto alla salute».

È quanto fa sapere il Sindaco Filomena Greco informando di aver richiesto nei giorni scorsi al Presidente del Consiglio Comunale, Francesco Cicciù, la convocazione di una riunione di tutti i consiglieri comunali, aperta alla partecipazione dei membri dei comitati cittadini.

Per il conferimento della cittadinanza onoraria il Comune dovrà dotarsi di un regolamento ad hoc di cui ad oggi risulta sprovvisto e sul quale sono stati avviati tutti i procedimenti propedeutici. 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.