13 ore fa:Popolo della notte, ha riaperto la discoteca Cleopatra!
16 ore fa:Firmato il Patto di Amicizia fra la Provincia, il Dipartimento di Kaolack e Assocultura Confcommercio Cosenza
36 minuti fa:Corigliano-Rossano: si organizzano pullman per le cure termali
13 ore fa:Corigliano-Rossano: presentata la rete dei servizi di facilitazione digitale
15 ore fa:Si schianta un elicottero antincendio dei Vigili del Fuoco: tragedia sfiorata
6 minuti fa:Odissea 2000, sulla Nave di Ulisse arriva Maninni
13 ore fa:Nel Bosco, la Sila Greca diventa inaspettato set cinematografico
1 ora fa:Gemellaggio Vaccarizzo-Berat, Straface: «Iniziativa di qualità e buon governo locale»
14 ore fa:Sibari-Crotone, una soluzione semplice e veloce: ora tutti attendono la posizione della Regione
15 ore fa:Spoke di Co-Ro, 10 nuovi posti per Oncologia e un nuovo primario per Ginecologia

Corigliano-Rossano, Cgil richiede incontro per la gara d’appalto sul servizio di igiene ambientale

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - La Fp Cgil Comprensoriale e la Fit Cisl Provinciale, rappresentate rispettivamente da Vincenzo Casciaro e Gianluca Campolongo, hanno inoltrato all’Amministrazione Comunale di Corigliano-Rossano una richiesta d’incontro, per discutere in merito alla nuova gara d’appalto del servizio di igiene ambientale, che l’Ente si appresta a predisporre.

È quanto si apprende da un comunicato stampa Vincenzo Casciaro, segretario generale Fp Cgil Comprensoriale e Gianluca Campolongo, segretario generale Fit Cisl Provinciale.       

«A fine anno - spiegano i due - scadrà la gara d’appalto che l’ex Comune di Corigliano aveva aggiudicato alla società Ecoross. Agli esiti di una minigara di allineamento, che sarà esperita entro fine marzo, anche il servizio d’appalto dell’ex-Comune di Rossano scadrà a fine anno».

«Così, -affermano - il nuovo Comune si troverà nella necessità di bandire una gara che si presenta complessa e importante, e che avrà ricadute occupazionali fondamentali per il Personale dipendente, a cominciare dalle circa 150 unità già operanti nei due ex-Cantieri di Corigliano e Rossano. Così come previsto dalle norme contrattuali, il Sindacato sosterrà l’applicazione delle clausole sociali per tutti i Lavoratori ad oggi assunti con la società Ecoross attuale fornitrice del servizio».

Per Fp Cgil e Fit Cisl, l’incontro con il Comune dovrà servire quindi a fissare i punti principali che riguardano i temi occupazionali. Ma sarà importante soprattutto per quanto riguarda il versante rossanese della Città, dove ancora circa 30 operatori addetti al servizio di igiene ambientale lavorano con rapporto di lavoro part time, nonché per il superamento del part time per alcuni Lavoratori assunti per l’ex Cantiere di Corigliano: una situazione non più sostenibile, che dovrà essere definitivamente risolta con il nuovo capitolato.

«Le condizioni ci sono tutte - affermano i due sindacalisti: basti pensare che, in esecuzione dei lavori appaltati anni or sono, a Rossano non è stato ancora istituito il servizio di raccolta dei rifiuti urbani porta a porta, che necessariamente dovrà comportare un incremento di attività lavorative».

«Chiederemo pertanto all’Amministrazione Comunale – spiegano Vincenzo Casciaro e Gianluca Campolongo – che nella predisposizione del nuovo capitolato d’appalto, e in previsione del miglioramento del servizio richiesto, venga prevista l’assunzione a tempo pieno per tutto il personale ad oggi dipendente dal servizio».

«Ci auguriamo perciò che l’Amministrazione Comunale convochi con urgenza l’incontro da noi richiesto già a inizio mese scorso, affinché ci siano i tempi giusti per poter approfondire gli argomenti posti: garantire tutti i Lavoratori dei due Cantieri, e dare finalmente ai Lavoratori part time la garanzia di un rapporto di lavoro a tempo pieno, in linea con quelle che saranno le accresciute necessità igienico-ambientali della Città» concludono. 

(Fonte foto: Green Network Energy)

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.