7 ore fa:Rottamazione cartelle esattoriali. «Stasi approva la nostra proposta, ma trasuda populismo»
6 ore fa:Plesso Sorrento, a Crosia «avviate le procedure per individuare eventuali soprusi a danno di bambini e docenti»
7 ore fa:«Non consentiremo lo smantellamento della sanità pubblica e della scuola pubblica statale»
4 ore fa:Bullismo e cyberbullismo, a Co-Ro un corteo di sensibilizzazione. Ecco quando
3 ore fa:A Longobucco «la casa di comunità ci sarà e sarà una grande risorsa sanitaria per il nostro territorio»
7 ore fa:L’Aletti progetta e realizza “aule aperte”: studenti in visita a Cosenza e Tarsia
2 ore fa:Sul Treno della Sila prende il via il Carnevale, tra maschere e tante sorprese
6 ore fa:Mister Tommaso Napoli è il nuovo allenatore del Castrovillari Calcio
5 ore fa:La Vignetta dell'Eco
5 ore fa:Questione Tribunale, si cerca coesione politica e Stasi detta la più importante delle regole d’ingaggio

VOLLEY FEMMINILE - Perla di Calabria batte fra le mura amiche la New Teosidos di Reggio Calabria

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Una partita molto tranquilla quella che la Perla di Calabria Pallavolo Rossano ha affrontato fra le mura amiche del palazzetto dello sport di viale Sant’Angelo nell’area urbana di Rossano contro la New Teosidos di Reggio Calabria, una delle tre compagini che occupano l’ultima piazza della graduatoria. Una gara sicuramente che era da affrontare con molta attenzione per evitare di prendere sotto gamba l’impegno, ma le gialloblù sono rimaste concentrate e determinate per tutto il match. La gara inizia con un minuto di silenzio in memoria della sorella del vicepresidente societario Guglielmo Labonia.

Luigi Zangaro dispone le sue ragazze con Veronica Risuleo palleggiatrice, Asia Sommario opposta, Laura Pereira e Marika Grillo centrali, Morena Scorpaniti e Martina Domanico in banda, Michela Falcone libero. Pippo Pugliatti risponde con Sofia Tallariti alzatrice, Sofia Barreca opposta, Siria De Maria e Beatrice Feno al centro, Alessia Neri e Marisa Gatto schiacciatrici, Giuseppina Cartone libero di ricezione e Marta Iannò libero di difesa.

Nel primo set le bizantine iniziano subito a macinare gioco e punti. Le giovanissime avversarie non riescono ad organizzarsi e si va rapidamente sul 13-5 per Rossano sulla battuta di Asia Sommario che frutta sette punti di fila. Il resto della frazione vedere sempre sugli scudi il team bizantino, che chiude sul 25-10. Nel corso del set il coach bizantino cambia volto alla squadra con l’ingresso di Aki Ruffo e delle sorelle Martina e Carlotta Munafò.

Il secondo parziale è la fotocopia del primo. Luigi Zangaro gioca con Martina Munafò dall’inizio. 5 punti di fila sulla battuta di Marika Grillo e 10 punti consecutivi sul servizio di Veronica Risuleo condizionano pesantemente il risultato è si va sul 17-3. Si gioca poi punto a punto ma finisce ancora per 25-10. Nel Rossano spazio ancora ad Aki Ruffo e Carlotta Munafò.

Nella terza frazione giocano dall’inizio Aki Ruffo e Carlotta Munafò. Il trend positivo continua anche nel terzo set, ma il team reggino si scuote e gioca decisamente meglio, disputando all’insegna dell’equilibrio tutta la parte iniziale e portandosi addirittura in vantaggio per 10-9. Ma ben presto le gialloblù tornano in cattedra e vanno subito a ristabilire la distanza andando a condurre per 17-11. I cinque punti consecutivi sul servizio di Aki Ruffo contribuiscono ad un agevole 25-18 finale, fra il tripudio del folto pubblico presente. Una vittoria che consente alla Perla di Calabria Pallavolo Rossano di mantenere il secondo posto, in attesa delle altre partite.

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

25 anni. Laureata in scienze della comunicazione. Laureanda magistrale in comunicazione e tecnologie dell’informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia