8 ore fa:Cicogna bianca, nidificazione a rischio per attività di addestramento di cani da caccia
4 ore fa:Degrado alle Terme di Spezzano Albanese: «Una storia di malagestione che dura da anni»
10 ore fa:Elezioni, Tavernise (M5s): «Sul territorio siamo forza concreta »
8 ore fa:Straface sarà sia consigliere comunale a Co-Ro che consigliere regionale
4 ore fa:Post voto. Ad Acquaformosa volano le poltrone dai balconi del Comune ma la neo sindaca smentisce
7 ore fa:Zes unica, Coldiretti: «Bene estensione del credito alle imprese agricole che trasformano e commercializzano»
7 ore fa:Cassano, Guerrieri: «Lavoriamo a una lista di partito per le prossime elezioni comunali del 2025»
9 ore fa:Cassano Jonio, al via i lavori di messa in sicurezza di località Grotta della Rena
3 ore fa:Antonello Graziano è il nuovo vicepresidente nazionale di Federsanità
6 ore fa:A Corigliano-Rossano arriva Roberto Emanuelli

Coalizione per Straface: «Dopo la diffida ad approvare il bilancio di previsione, dalla Prefettura è arrivata anche quella per il conto consuntivo»

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - «Dopo la diffida ad approvare il bilancio di previsione, dalla Prefettura ora è arrivata anche quella per il conto consuntivo, dopo la scadenza del 30 aprile. La situazione è più grave perché, per legge, il nostro è entrato nel novero dei comuni soggetti ai controlli previsti per quelli strutturalmente deficitari, di cui non mancano gli indicatori che rappresentano il campanello di allarme per il dissesto finanziario. Ma perchè non lo hanno approvato fin qui?»

Lo si legge in una nota stampa della Coalizione a sostegno di Pasqualina Straface, che così continua: «Per un cinico calcolo, Stasi sa che, con le elezioni imminenti, ormai non c'è più tempo per attivare le procedure di scioglimento del consiglio comunale. Si tratta di un consuntivo che fa acqua da tutte le parti».

«Hanno nascosto volutamente - si legge più avanti - milioni di euro di debiti fuori bilancio: i 4 milioni per bollette non pagate portati dal decreto ingiuntivo del Tribunale di Roma notificato al Comune e che il Segretario generale-Dirigente dell'Avvocatura aveva l'obbligo di comunicare per il riconoscimento, assumendosi una grave responsabilità amministrativa, erariale e forse anche penale; come gli oltre 1,5 milioni di euro sempre per bollette 2023 che si volevano pagare con il bilancio 2024 con una determina che il Collegio dei Revisori ha intimato di annullare su segnalazione delle  opposizioni; e, per lo stesso motivo, i 260 mila euro  del compenso di Max Pezzali,  inseriti in una determina parzialmente nulla e che nel consuntivo, invece, facendo retromarcia,  si dice di voler pagare con l'avanzo di amministrazione. Sono quindi circa 6 milioni, tutti documentati, che mancano nella quantificazione dei debiti fuori Bilancio riportati nel consuntivo, che risulta così falso e non approvabile per come presentato dalla Giunta». 

«Non solo. Tale grave ammanco si aggiunge ad una serie di irregolarità  segnalate dai Revisori nel loro parere, come: l'incongruo accantonamento del fondo contenzioso, quale sintomo evidente di una massa maggiore di debiti occulti; l'enorme scarto tra previsione di riscossione ed entrate che mette in difficoltà l'equilibrio di cassa, per esempio per la tassa rifiuti a fronte di una previsione di 21 milioni di euro sono stati riscossi nel 2023 solo 75 mila euro».

«Di tanto devono tener conto, in sede di esame ed approvazione, i consiglieri comunali, i dirigenti che esprimono pareri, e gli stessi revisori dei conti se non vogliono andare incontro a responsabilità personali, il cui accertamento è rimesso alla Corte dei Conti ed alle altre Autorità preposte» concludono.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.