11 ore fa:Strage di vitelli sulla statale 534: all'alba auto danneggiate e feriti
8 ore fa:Cosa si dice nella Calabria del nord-est: una settimana di notizie
Ieri:Corigliano-Rossano, le opposizioni: «Stasi non è l’amministratore di una srls»
Ieri:Brucia la Valle del Coscile: fiamme minacciano il santuario della Madonna del Castello
11 ore fa:Civita: inizia la terza sindacatura di Alessandro Tocci
3 ore fa:La conferma del solstizio d'estate: l'Elefante dell'Incavallicata è allineato con il sole al tramonto
45 minuti fa:Cariati, l'incontro con la cultura afro-nigeriana chiude il Festival Interculturale “Sguardo e Mondi”
6 ore fa:Calabria, "L’acqua di San Giovanni" e “E cummari du mazzettu”
9 ore fa:Ammodernamento tecnologico per gli ospedali della Sibaritide-Pollino: ecco le novità
7 ore fa:Camigliatello Silano, al via il Summer School: "Progettazione e realizzazione di strutture di legno"

Conti pubblici, a Longobucco è ancora bagarre tra Maggioranza e Opposizione

1 minuti di lettura

LONGOBUCCO - «Le notizie false vengono messe in circolazione dalla Giunta Pirillo, per nascondere la loro inettitudine ed incapacità ad amministrare». Parte da qui la risposta del gruppo consiliare "Per la Rinascita di Longobucco" e del capogrupopo Eugenio Celestino al colorito e pungente manifesto che la Maggioranza Pirillo nei giorni scorsi ha affisso per le vie del centro della Valle del Trionto per fare un'operazione verità sulle questioni che riguardano il bilancio comunale e le retribuzioni degli amministratori. Celestino e i suoi scrivono oggi con l'intento di «smontare - così si legge nella nota- le tante notizie false» che avrebbero messo in giro i rappresentanti del civico consesso vicini al sindaco Pirillo.

«L’addizionale comunale Irpef per l’anno 2023 - sottolinea "Per la Rinascita di Longobucco" - è stata approvata dal Consiglio comunale, con il voto favorevole del gruppo “Con Pirillo Sindaco” e voto contrario del gruppo “Per la Rinascita di Longobucco”». Sotto accusa l'intervento dell'assessore Murrone: «Se paghiamo l’addizionale comunale Irpef - rimbrottano dalla Minoranza - la colpa è dell’Assessore Murrone e del suo gruppo consiliare»

Poi il passaggio sul «buco finanziario» nel Bilancio 2023/2025 di 461mila euro. «L’errore - scrivono - è stato segnalato da quell’Esperto di finanza locale all’Assessore al bilancio del Comune che, dopo aver verificato con prontezza presso gli uffici comunali quanto a lui segnalato, ha fatto annullare la delibera di giunta. Ha fatto rettificare tutti gli errori ed ha fatto approvare una nuova proposta, riveduta e corretta, del bilancio 2023/2025. Quell’ “Esperto di finanza locale” è stato ringraziato in privato dall’Assessore al Bilancio e pubblicamente elogiato in Consiglio Comunale dal Sindaco Pirillo che ha anche affermato di aver offerto, sempre a quell’ “Esperto di finanza locale”, un posto nel suo staff». Proposta questa che sarebbe poi stata declinata dall'interessato.

Sulle indennità degli amministratori il gruppo di Opposizione guidato da Celestino ha annunciato che segnalerà tutte le anomalie riscontrate agli organi giudiziari preposti. E questo perché l’indennità percepita dal Sindaco negli anni 2022 e precedenti, «risulta essere superiore a quella spettante. È lui - sottolineano - che deve restituire alcune migliaia di Euro al Comune».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.