11 ore fa:Valeria Capalbo riconfermata alla guida della Pro Loco di Corigliano
9 ore fa:La Vignetta dell'Eco
8 ore fa:Brucia la Valle del Coscile: fiamme minacciano il santuario della Madonna del Castello
13 ore fa:A Corigliano-Rossano giornata di festa istituzionale: proclamato ufficialmente il Sindaco Flavio Stasi
8 ore fa:Corigliano-Rossano, le opposizioni: «Stasi non è l’amministratore di una srls»
14 ore fa:Cantinella si prepara alla quinta edizione del Beer Fest
11 ore fa:In Calabria quattro lavoratori agricoli su dieci sono irregolari. «Spezziamo il circuito dell'illegalità»
10 ore fa:Non si può vivere di solo turismo
10 ore fa:Tre giorni di spettacoli ed emozioni per la settima edizione di "Frasso in Festa"
9 ore fa:Grande festa ai Laghi di Sibari per i 20 anni de “Le Notti dello Statere”

Escalation criminale nella Sibaritide, Rapani chiede di rafforzare i presìdi delle forze dell'ordine

1 minuti di lettura

ROMA - «Non è più procrastinabile il rafforzamento delle forze dell'ordine a Corigliano-Rossano. L'escalation criminale che si sta consumando in questi ultimi anni, con una impennata cruenta nelle ultime settimane non è più tollerabile. Per questo ho presentato un'interrogazione a risposta scritta al ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, chiedendo quali urgenti iniziative di competenza il Governo abbia assunto o intenda assumere per supportare le forze dell'ordine nell'azione di prevenzione e contrasto alla criminalità nel territorio di Corigliano-Rossano e, in particolare, a che punto sia la procedura per elevare a rango di Primo Dirigente il commissariato di polizia di Corigliano-Rossano, oggi più che mai necessaria per arginare la preoccupante escalation di violenza che non accenna a placarsi».

Così il senatore di Fratelli d'Italia e membro della Commissione Giustizia, Ernesto Rapani.

«Al ministro Piantedosi – spiega - ho ricordato tutta una serie di atti intimidatori, tra cui quelli che hanno colpito un noto avvocato per ben due volte; l'incendio dell'abitazione estiva del sindaco di Crosia, Antonio Russo; le fiamme divampate in un lido balneare ristorante a Schiavonea; gli atti perpetrati a più riprese ai danni dei cantieri Anas sul quale stanno investigando gli inquirenti per verificare un'eventuale matrice estorsiva e quello a Calabria Verde. Ho rammentato al ministro dell'Interno che è in itinere l'elevazione a primo dirigente del commissariato di Corigliano-Rossano, terza città della Calabria per popolazione e l'impegno in tal senso del sottosegretario all'Interno, Wanda Ferro che prima all'opposizione e poi nelle vesti di rappresentante del governo, appena insediatasi ha perorato la causa dell'elevazione, accogliendo anche le sollecitazioni dei sindacati di Polizia, di rappresentanti politici e istituzionali e anche della Chiesa, che con l'arcivescovo di Rossano-Cariati ha denunciato il continuo verificarsi di episodi malavitosi sul territorio».

«In conclusione ho evidenziato anche che la giurisdizione dell'attuale commissariato si estende da Cariati al confine con Cassano Jonio, oltre alle comunità interne albanesi e della Sila Greca, con estensione territoriale triplicata e una competenza che va dal servizio amministrativo e di ordine pubblico alla gestione degli scioperi dal monitoraggio delle attività sportive al servizio di frontiera al porto» conclude.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.