4 ore fa:Ospedali Co-Ro, Rapani contro il “trasloco” dei reparti: «Serve organizzazione»
5 ore fa:San Sebastiano, a Crosia la prima festa del protettore degli agenti di Polizia Locale
3 ore fa:La bellezza dell'identità nell'era della fusione: la sfida di SosteniAmo
3 ore fa:Tutto pronto per il progetto di Poste Italiane "Polis - Casa dei Servizi digitali": ecco quando
4 ore fa:Nasce l’Assonautica della provincia di Cosenza: sottoscritto lo statuto costitutivo
5 ore fa:Dipartita di Angelo Donnici: ecco i messaggi di cordoglio in questo momento di dolore
2 ore fa:La comunità slow food della Dolce di Rossano dona un quintale di olio evo alle suore del sacro cuore
3 ore fa: Randagismo, dal comune un contributo per la sterilizzazione dei cani di proprietà
2 ore fa:Castrovillari, torna il concorso delle "vetrine di Carnevale": la più bella vince un premio
2 ore fa:«Il primo a mobilitarsi, l’ultimo a lasciare la protesta». Lenin Montesanto ricorda Angelo Donnici

In Calabria le sale slot chiudano a mezzanotte

1 minuti di lettura

REGGIO CALABRIA - Confermare il limite delle 8 ore di esercizio per le sale slot e la chiusura non oltre le ore 24. E che a dare queste disposizioni sia la Regione Calabria e non i sindaci sul territorio.

È questo il contenuto dell'emendamento presentato dal Capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio Regionale, Davide Tavernise, alla proposta di legge n. 107/XII recante: "Modifiche all'articolo 16 della legge regionale 26 aprile 2018, n. 9 (Interventi regionali per la prevenzione e il contrasto del fenomeno della 'ndranghete e per la promozione della legalità, dell'economia responsabile e della trasparenza.)".

«Credo sia importante questo emendamento - spiega Tavernise - per garantire la salvaguardia dello spirito originario della legge regionale che regola il gioco d'azzardo. È necessario centralizzare le disposizioni fondamentali ed evitare che siano appannaggio degli amministratori locali che potrebbero ritrovarsi più isolati e quindi maggiormente esposti a varie pressioni».

«Vi sono poi aspetti di mediazione imprescindibili che devono tenere in considerazione gli interessi di tutti gli attori coinvolti. E sono sicuro che questo emendamento va nella giusta direzione a tutela della salute pubblica e della sicurezza».

«Serve un approccio deciso e risoluto per contrastare il gioco d'azzardo patologico nella nostra regione, un settore che "vale" 2 miliardi di euro. E se i dati che abbiamo a disposizione sono allarmanti, le situazioni sociali sono a dir poco preoccupanti. Non possiamo più, quindi, sperare solo nella bontà e tempestività delle cure, che ci sono anche grazie al servizio pubblico - chiosa il consigliere regionale - ma dobbiamo puntare tantissimo sulla prevenzione».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.