3 ore fa:Calabria Blues Passion, grande successo per il Memorial dedicato a Marco Fiume
31 minuti fa:Co-Ro, spesi 7000 euro per il palco in Piazza Steri «inutilizzato per un mese»
2 ore fa:Il FitWalking a Roccella Jonica avrà come ospite Fiona May
3 ore fa:Peperoncino Jazz Festival a Trebisacce, questa sera Kirk Lightsey in concerto
2 minuti fa:La Società Italiana di Intelligence assegna a Franco Gabrielli il premio Cossiga
4 ore fa:I carabinieri trovano una "santabarbara" a Fabrizio: fucili, pistole e pure una skorpion
1 ora fa:Guardia di finanza, assegnato un nuovo ufficiale al Nucleo di Cosenza
2 ore fa:Successo di critica per il giovane scrittore coriglianese Francesco Maria Pistoia
1 ora fa:Al largo delle coste calabresi la Us Navy recupera il caccia F-18 caduto negli abissi
1 ora fa:Il buco nero del pronto soccorso “Giannettasio”: tempi d’attesa infiniti e consulenze lunghissime

Trebisacce, l'opposizione pungola la maggioranza sull'uscita del Cartellone Estivo

2 minuti di lettura

TREBISACCE - Sono trascorsi meno di cinquanta giorni dall'insediamento della nuova amministrazione comunale di Trebisacce, guidata dal sindaco Sandro Aurelio.

E' noto che quando si iniziano i nuovi percorsi bisogna prendere le misure con la strada che si percorre e le scarpe che si indossano, per guadagnare il passo spedito che l'esperienza permette.

Essere all'inizio di un percorso e, ancora prima di aver potuto prendere le misure, doversi misurare su prove importanti e di non facile superamento come la realizzazione, nel breve periodo, di un cartellone di eventi estivo, giustifica in un certo qual modo alcuni ritardi.

Nonostante ciò la domanda che vola di bocca in bocca tra moltissimi residenti, cittadini e turisti di Trebisacce resta quella che puntualmente ogni estate, come una freccia viene scoccata da bocche assetate di intrattenimento: "Quando esce il programma degli eventi estivi?"

Parte delle forze di opposizione, quelle che fanno capo al movimento Insieme si può, si sono fatti portavoce di questo quesito, in un comunicato stampa diffuso, che vi riportiamo integralmente:

"Attendiamo con estrema curiosità l’uscita ufficiale del cartellone estivo 2022!
Indietro tutta!” era il titolo di una nota trasmissione televisiva condotta da Renzo Arbore e Nino Frassica nel lontano 1988 e che oggi descriverebbe correttamente la situazione in cui versa la nostra amata Trebisacce. Ormai l’estate è nel vivo ma, passeggiando per le vie della città, si assiste ad uno spettacolo indecoroso: il verde pubblico e i luoghi più caratteristici non risultano per niente curati. Le arterie stradali principali sembrano a dir poco un campo minato. Ci rammarica il fatto che di
fronte a questo spettacolo desolante nulla o poco è stato fatto. Nel frattempo nelle città costiere limitrofe si fanno passi da gigante: basta guardare la vicina Roseto Capo Spulico per rendersene conto. Oltretutto, i turisti che hanno già deciso di fare le loro vacanze a Trebisacce si stanno chiedendo in questi giorni quali saranno gli eventi musicali, culturali e enogastronomici dell’estate 2022. Il solo concerto di Shade, peraltro figlio della più totale approssimazione (il cambio di location a pochi giorni dall’evento ne è la palese dimostrazione) non può considerarsi nemmeno lontanamente sufficiente per una cittadina a vocazione turistica come la nostra. Trebisacce merita di più! Nel frattempo attendiamo con estrema curiosità l’uscita ufficiale del cartellone estivo 2022
".

Non solo quindi segnalazioni inerenti al cartellone estivo ma anche appunti relativi al verde pubblico e alla viabilità.
Se sul fronte verde pubblico va tuttavia registrata una serie di primi interventi che in queste ore si stanno manifestando in diversi punti del paese, sul fronte viabilità la zona di 108, che costeggia un lungo tratto di spiaggia è effettivamente caratterizzata da alcuni profonde e ataviche buche, tra l'altro anche pericolose per la circolazione.

Non resta che attendere ed augurarsi che tutto vada a regime, nel più breve tempo possibile, perché come il caldo soffocante di questi giorni dimostra, l'estate è qui. Ma, come ogni estate, non resterà alle nostre coordinate ancora a lungo.

Andrea Mazzotta
Autore: Andrea Mazzotta

(Cosenza, 1978) Laureato in giurisprudenza, giornalista pubblicista, appassionato di comunicazione e arte sequenziale, è stato direttore della Biblioteca delle Nuvole di Perugia, direttore editoriale delle Edizioni NPE, coordinatore editoriale per RW-LineaChiara, collaborando con diverse realtà legate al settore dell'editoria per ragazzi. Collabora con il Quotidiano del Sud, Andersen, Lo Spazio Bianco, Fumo di China. E' un fedele narratore delle Cronache della Contea, luogo geografico e concettuale nel quale potenzialmente può succedere di tutto. E non solo potenzialmente.