20 ore fa:A Villapiana arriva l’App del Comune: per fare segnalazioni e informarsi sulle opportunità di lavoro
20 ore fa:Torna a Corigliano-Rossano "La camminata tra gli olivi" tra degustazioni ed escursioni. Ecco il programma
3 ore fa:A Corigliano-Rossano si terrà la presentazione del libro “Le donne nella storia della Calabria”
7 ore fa:Taglio ai privilegi, la proposta di legge di Tavernise (M5S): «Restituire, ai cittadini, fiducia nelle istituzioni»
20 ore fa:Cassano presenta “Differenze”: laboratori sperimentali di educazione di genere nelle scuole medie superiori
4 ore fa:Primo dirigente di Polizia, entro la fine dell'anno il Decreto ministeriale istitutivo
5 ore fa:ECO IN DIRETTA (puntata 3 - IV)- Co-Ro, si odono (fatali) sirene d’autonomia: nessuno guarda al futuro
6 ore fa:Rinnovate le cariche di FederVita Calabria: Antonelli nuovo presidente e Bruno vice presidente
19 ore fa:Co-Ro, in consiglio approvata all'unanimità l'adesione alla strategia "Rifiuti Zero"
19 ore fa:Co-Ro, a rischio le proroghe al 2033 per il demanio marittimo

REGIONALI 2021 - Ianni (Coraggio Italia): «Servono infrastrutture per lo sviluppo della Piana di Sibari»

1 minuti di lettura

COSENZA - Porti, aeroporti e infrastrutture da mettere in rete per sviluppare la Piana di Sibari, nell’agenda politica di Katia Ianni, candidata consigliere alla Regione Calabria nella lista “Coraggio Italia” circoscrizione Nord, con Roberto Occhiuto Presidente.

«La prima forma di sviluppo per questa grande pianura, è sicuramente Turismo e Agricoltura. Infatti questa aere, la più grande della Calabria,  situata sul versante ionico settentrionale della regione, che fa da confine tra il massiccio del Pollino e quello della Sila,  solcata al centro dai corsi del fiume Crati e Coscile, che sfociano nel Mar Jonio, può rappresentare il volano di sviluppo per questa terra. Solo se quest’area del Nord Calabria, farà rete con le altre due regioni, Basilicata e Puglia, potrà non essere schiacciata da altre regioni con caratteristiche analoghe. Ricordiamo, sottolinea la candidata Katia Ianni, che nell’ultimo decreto del Ministro alle infrastrutture, Giovannini, vengono stanziati, poco meno di 3 miliardi di euro ma quanti in Calabria? Zero».

«Quasi tutti assorbiti dai porti di Napoli e Salerno.  Eppure nella Sibaritide troviamo il porto di Corigliano-Rossano con la più grande marineria peschereccia dello Jonio e la seconda più importante dell’intero bacino del Mediterraneo che ha tutte le potenzialità per essere una struttura in grado di creare occupazione e benessere economico per l’intera Calabria. Ha tutti i servizi ma non riesce a metterli a regime, ma la mancanza di infrastrutture e trasporti, non le permette svilupparsi come meriterebbe».

«Nell’agenda politica di “Coraggio Italia” c’è la proposta del deputato Gianluca Rospi di creare un desalinizzatore sul sito dell’ex centrale Enel. Sarebbe, conclude Katia Ianni, un’opera strategica, visto che andiamo verso una desertificazione dovuta ai cambiamenti climatici. Molto utile, dunque, per la Piana di Sibari e potrebbe servire addirittura tutto il Metapontino. L’agro alimentare della zona, costituisce circa il 30 % del Pil in Italia. Ecco perché la realizzazione del desalinizzatore che, potrebbe produrre sia acqua che energia, è il primo passo verso lo sviluppo di questa grande area. Io ci credo è necessario crederci tutti».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.