41 minuti fa:Catanzaro, agricoltura, 72 milioni per la tutela della biodiversità
1 ora fa:Problema cinghiali, Molinaro (Lega): «Consentire la caccia con il metodo della girata»
1 ora fa:Annunziata: iniziata stamattina la somministrazione degli anticorpi monoclonali
2 ore fa:Ospedale dal Campo di Cosenza, il M5S scrive a Guerini
19 minuti fa:Corigliano-Rossano, 20enne arrestato per spaccio e falsificazione di denaro
1 ora fa:Cassano: al via la messa in sicurezza della strada di accesso alla discarica di contrada La Silva
1 ora fa:Cancelleri: «Il sud è priorità, lo dimostra il cantiere della SS 106 che è il più grande per Anas»
1 ora fa:Il Comune di Lungro attiva lo sportello per la prenotazione dei vaccini
2 ore fa:Il cariatese Cosentino è il nuovo responsabile regionale Associazione Italiana Cardiologia Preventiva e Riabilitativa
7 minuti fa:Scuole deserte, campionati di playstation, ospedali al collasso: così rimarremo intrappolati nel tunnel del Covid

Ponte sullo Stretto, Orrico (M5s): «D'accordo con Cingolani, priorità a infrastrutture fondamentali»

1 minuti di lettura

ROMA - «Apprezzo le parole espresse dal titolare del Ministero della Transizione Ecologica Roberto Cingolani in riferimento al progetto del Ponte sullo Stretto, fra l'altro non molto dissimili a quelle del ministro delle Infrastrutture Giovannini».

Lo scrive sul suo profilo Facebook l'ex sottosegretario ai Beni culturali, attuale deputata del M5S, Anna Laura Orrico.

«Una riflessione – prosegue la parlamentare pentastellata -, a mio avviso, che ben fotografa la situazione. Considerato lo stato in cui versano le nostre infrastrutture fondamentali (strade, ferrovie o viadotti ad esempio), credo anche io – anzi, a dire il vero lo vado dicendo da tempo - che sia prioritario dare loro precedenza potenziandole anziché investire in un'opera, diciamolo pure, controversa per ragioni tecniche, ambientali, di costi».

«D'altronde, - aggiunge - sappiamo bene come è finita e quanto ci è costata la società Stretto di Messina Spa, e ben conosciamo gli appetiti della 'ndrangheta sul tema, tanto, addirittura da scatenare in passato una guerra di mafia in vista dei futuri appalti».

«Non che – conclude Anna Laura Orrico - bisogni spaventarsi delle insane inclinazioni del crimine organizzato, sia chiaro. Probabilmente, però, sarebbe forse più utile spingere tutti affinché Calabria e Sicilia abbiano le infrastrutture che da tempo – immemore - chiedono, sfruttando innanzitutto le risorse del Recovery Plan». 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.