4:28 pm:A caccia di beccacce fuori tempo, denunciato un bracconiere di San Pietro in Guarano
6:01 pm:Ufficiale: Cassano all’Ionio zona rossa fino al 15 febbraio
9:03 pm:Corigliano-Rossano a “C’è Posta per te”
4:40 pm: PSR, anche la Calabria contro la revisione dei parametri di ripartizione
5:01 pm:Dad a Corigliano-Rossano, la Straface: «Il sindaco faccia scegliere ai genitori»
5:25 pm:Regionali, il Partito democratico sempre più solo. Il Movimento 5 stelle verso sostegno al "Polo civico"
5:01 pm:Cassano all'Ionio: situazione sempre più allarmante. Papasso pensa alla zona rossa
5:01 pm:Schiavonea, spettacolare inseguimento nella notte. Si rischia la tragedia
7:01 pm:Cosa succede in città (puntata 0) - Emergenza Covid, situazione critica a Cassano Jonio
4:30 pm:Regionali, torna a riunirsi la direzione regionale dell’UDC

Opposizione a Flavio Stasi: «Mentre voi sbagliate i cittadini pagano»

2 minuti di lettura
Ha fatto rumore il post pubblicato su Facebook ieri sera dal Sindaco di Corigliano Rossano Flavio Stasi. Il primo cittadino, in sostanza, collegandosi alla nuova ruota panoramica installata a Schiavonea, difendeva la sua opera amministrativa e alla rottura con il passato che vuole rappresentare. Puntuale è arrivata la replica dei consiglieri comunali di Minoranza Francesco Madeo e Gino Promenzio: «È vero, sbagliare è umano e non è giusto sindacare su ogni singolo errore, come è stato fatto sulle amministrazioni precedenti, ma in questa nuova amministrazione gli errori commessi sono la regola di normalità». La domanda che si pongono è la seguente: le Amministrazioni precedenti hanno creato solo macerie? «Anche se fosse vero non autorizza voi a distruggere quello che di buono è stato creato dalle amministrazioni passate, senza dare un vostro contributo al miglioramento della qualità di vita della nostra Città. Si, è proprio quello che state facendo in questa esperienza amministrativa e gli atti pubblici ne documentano il disastro. Versate in una situazione di totale caos ed illegittimità nelle procedure amministrative più semplici, abbiamo un disservizio generalizzato ed omogeno su tutto il territorio comunale, il coinvolgimento nelle poche arrangiate scelte è totalmente assente, avete programmato azioni amministrative concrete sulla base di finanziamenti che ancora non erano nella vostra disponibilità e che vi sono stati negati, in tutto questo i costi per i cittadini continuano a salire e non sono omogenei per tutta la Città e per questo state creando divisione tra la popolazione innescando una guerra tra poveri proprio come degni politici della prima repubblica». Aria nuova puntualizza: «Non scriviamo queste parole per innescare una polemica sterile sulla stampa ma semplicemente per ricordarvi che non è un gioco, quando voi sbagliate una semplice gara di appalto per la pulizia della spiaggia, quando prorogate illegittimamente il contratto per il servizio di raccolta rifiuti, quando spendete soldi in consulenza per partecipare a bandi che puntualmente vengono bocciati, quando costruite pozzi su falde acquifere non idonee all’uso umano, pagano i cittadini con un aumento delle tasse e delle imposte e con una diminuzione dei servizi e della qualità della vita. Non bastano più le luci dei concerti di natale o delle manifestazioni turistiche fatte per divertirsi tra amici quando ai bambini di Giannone è negata per numerosi giorni l’acqua nelle abitazioni, non bastano i post su facebook o la chitarra sul peschereccio quando la spiaggia viene pulita ad Agosto, non bastano gli “odiatori seriali ammaestrati” sui social quando a settembre i genitori non sapranno dove portare a scuola i propri figli. Vi hanno votato, bocciando le amministrazioni passate, proprio perché credevano in una maggiore responsabilità e consapevolezza nella concreta azione amministrativa, non vi hanno votato per mandarvi a fare esperienza, profumatamente pagati, sulle spalle delle famiglie che fanno fatica a vivere sulla nostra costa. Sindaco, non è una gita scolastica dove si fa a gara per sedersi nei sedili posteriori nascondendosi dai prof. per programmare la serata da sballo a Barcellona. Sindaco, questa è la vita reale che vi invitiamo a conoscere a partire dalle periferie della nostra Città. Se vuole sbagliare e contestualmente essere lasciato "in pace", può farlo comodamente a casa sua».  
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.