4 ore fa:Appiccarono il fuoco a due autovetture: in manette due cassanesi
1 ora fa:Nuova toponomastica a Sibari nel solco della memoria e della commozione
18 ore fa:Imprese e lavoro, il cassanese Leonardo Sposato nominato presidente di AEPI Calabria
4 ore fa:Detenuto accusato di falsa testimonianza è stato assolto perché il fatto non sussiste
3 ore fa:Cosa si dice nella Calabria del nord-est: una settimana di notizie
5 minuti fa:Filcams Cgil alla 3 Emme: «Basta menzogne e  soprusi»
5 ore fa:Archeologi per un giorno: i bambini del Polo dell’infanzia Magnolia sulla tracce di Sybaris
19 ore fa:Il comune di Cariati aderisce alla proposta di marketing territoriale di Visit Italy
2 ore fa:Viaggio tra i Feudi della Sila Greca - Le successioni in casa Sambiase del Principato di Campana
18 ore fa:Conclusa la prima edizione del progetto “Marathon Experience” a Corigliano-Rossano

Paolo Caiazzo porta in scena al Metropol "Separati... ma non troppo"

2 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSNAO - Venerdì 26 aprile, alle ore 20.30, sul palco del Cinema Teatro Metropol di Corigliano Rossano si esibirà Paolo Caiazzo con la commedia "Separati... ma non troppo". In scena anche Gennaro Silvestro, Daniela Ioia, Fiorella Zullo con la partecipazione di Maria Bolignano.

«Un titolo che tendente all'ossimoro suggerisce una storia che viaggia sul filo del rasoio tra amore e odio, tra passione e rivalsa tra complicità e ripicche di due ex coppie - racconta Paolo Caiazzo. Il tentativo di recuperare un rapporto matrimoniale conduce i quattro a comportamenti maldestri e ambigui che sviluppano una comicità serrata ed irresistibile. È una storia di amori persi e ritrovati con l'aiuto di una folle vicina di casa, che però non riesce a tener testa all'imprevedibilità del cuore. Una commedia irriverente ma allo stesso tempo rispettosa dei sentimenti di chi vive le difficoltà di un matrimonio passato. Due ore di sane risate per affrontare un problema dei nostri giorni con il mio stile di sempre: leggerezza ma non banalità».

«La commedia infatti - riporta la npota - racconta della difficoltà di Giulio, cinquantenne, che abbandona il tetto coniugale; si separa ed è costretto a chiedere ospitalità a Nicola, separato da tempo, che occupa un appartamento di proprietà della vicina Carmela, con probabili disturbi psicologici. Il nuovo stile di scapoloni galvanizza i due rendendoli affiatati e complici nell'affrontare le ex compagne, ma dopo un iniziale periodo d'euforia, i due assumono ritmi più lenti e sobri come qualsiasi coppia di fatto. Nel tentativo di regalarsi una serata trasgressiva accettano un incontro al buio con due donne conosciute su Tinder. Scoprono ben presto di aver però agganciato le proprie ex. La serata prende una piega inaspettatamente piacevole ma le donne mostrano attrazione per l'ex marito dell'altra. I difetti dell'uno appaiono pregi per quella e viceversa scoprendo così affinità incrociate. In totale confusione, rivalità, e ritrovata gelosia, i due uomini non riescono a gestire l'anomala situazione fino a trovarsi di fronte ad un'insana proposta: Lo scambio di... ex coppie! Accetteranno?»

La regia dello spettacolo è di Paolo Caiazzo che lo ha scritto a quattro mani con Francesco Procopio.

«Gran finale il 9 maggio con l'irriverente commedia di Dario Fo e Franca Rame "Coppia aperta...quasi spalancata" con Chiara Francini e Alessandro Federico. Una favola tragicomica che racconta cosa vuol dire stare in coppia. Fo e Rame descrivono in modo perfetto con toni divertenti, ma anche drammatici raccontando le differenze tra psicologia maschile e femminile. Ironica quanto basta e sensuale quando vuole, Chiara Francini è un'artista eclettica, un vulcano di carisma e vitalità, con importanti ruoli sul piccolo e grande schermo. Qui si mette alla prova con un testo importante, che celebra il ruolo della donna all'interno della coppia».

La "Rassegna L'Altro Teatro – On Stage Metropol", curata da Gianluigi Fabiano e Giuseppe Citrigno, è realizzata in collaborazione con il Cinema Teatro Metropol e grazie al contributo dell'amministrazione comunale di Corigliano Rossano. Rientra nel progetto di distribuzione l'AltroTeatro, cofinanziato con "risorse Psc Piano di Sviluppo e Coesione erogate ad esito dell'Avviso "Programmi di Distribuzione Teatrale" della Regione Calabria - Dipartimento Istruzione Formazione e Pari Opportunità – Settore Cultura".

 

Rita Rizzuti
Autore: Rita Rizzuti

Nata nel 1994, laureata in Scienze Filosofiche, ho studiato Editoria e Marketing Digitale. Amo leggere e tutto ciò che riguarda la parola e il linguaggio. Le profonde questioni umane mi affascinano e mi tormentano. Difendo sempre le mie idee.