11 ore fa:Regionali, il centrodestra spinge per il voto subito. Ma l'election day potrebbe slittare a settembre
13 ore fa:Saracena, il covid non ferma la programmazione strategica per la comunità
13 ore fa:Conferenza dei sindaci, Iacucci sorpreso: «È la prima volta che registriamo la presenza di un commissario Asp»
11 ore fa:Covid, in Calabria riscontrati 11 casi di variante inglese
11 ore fa:Crisi del settore wedding. Da Castrovillari la proposta dei matrimoni in sicurezza arriva sul tavolo di Spirlì
13 ore fa:Cassano, affidato l’incarico per il Piano Spiaggia
12 ore fa:Emergenza Covid, da domani scuole medie chiuse a Rossano... la dirigente blinda l'istituto
10 ore fa:Corigliano-Rossano, Straface denuncia: «Il Pronto soccorso dell’area ausonica a rischio chiusura dalle 20»
11 ore fa:Vaccini, da oggi in Calabria intensificate le somministrazioni per i soggetti a rischio
12 ore fa:Corigliano-Rossano, continuano ad aumentare i contagi. Anche oggi si registra un +9

I carabinieri sventano un incendio doloso nel centro storico di Corigliano

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Si chiude una settimana intensa per i carabinieri della compagnia di Corigliano, guidati dal capitano Cesare Calascibetta, che sono stati impegnati in diverse attività di presidio del territorio.

Attività che hanno portato all’esito di due interventi mirati alla tutela della sicurezza pubblica. Il primo nel centro storico di Corigliano dove, grazie all’attività investigativa dei militari, è stato sventato un possibile (ennesimo) incendio doloso.

Gli uomini della Benemerita, infatti, sono stati protagonisti dell’inseguimento di un pregiudicato a bordo di un ciclomotore, tra le mura del centro storico. Inseguimento che si è concluso con l’abbandono del mezzo da parte del malvivente che a sua volta si è dato alla fuga.

L’uomo è stato riconosciuto dai militari che hanno così recuperato il ciclomotore risultato oggetto di furto. La scoperta agghiacciante è stata fatta sotto la sella del motorino dove era stata nascosta una bottiglia di liquido infiammabile, del materiale atto ad uno scasso, un bilancino di precisione e del materiale da confezionamento per sostanze stupefacenti.

Il noto pregiudicato, se pur scappato, verrà deferito alla autorità giudiziaria per resistenza al pubblico ufficiale, ricettazione e possesso di arnesi atti allo scasso e grimaldelli. Il tutto sottoposto a sequestro penale.

L’altro intervento di pubblica sicurezza è stato effettuato a Schiavonea. Nello storico borgo marinaro della città è stato fermato un uomo marocchino a bordo di una vecchia station wagon con targa rumena. I carabinieri dopo essersi accertati che la vettura era sprovvista di assicurazione e che il soggetto guidava senza aver mai conseguito la patente di guida, avviavano tutte le azioni del caso. E così, per evitare danni maggiori all’incolumità delle persone il marocchino non solo veniva sanzionato ai sensi di legge ma gli veniva sequestrato il veicolo, sottoposto a fermo amministrativo e affidato a depositeria giudiziaria.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.